Da giorni non si può fare a meno di notarla, è diventata l’attrazione principale della Marina Garibaldi. Chi sperava di vederla in azione, però, per il momento è rimasto deluso: la ruota panoramica alta 25 metri ancora non è stata messa in funzione. L’attrazione, giunta a Milazzo direttamente dalla Puglia, è stata montata nei pressi della statua di Luigi Rizzo in occasione della fiera Milazzo Family Expò, una manifestazione che in pochi giorni ha già accolto migliaia di visitatori alla scoperta di novità su arredamento e soluzioni per abbellire e rendere sempre più funzionale la propria casa, auto & moto, cosmetica e bellezza, con momenti d’arte, cultura e divertimento. Molte famiglie, alcune provenienti dall’hinterland, erano venute proprio per un giro sulla ruota panoramica. Ma cosa è successo? Perché le luci sono rimaste spente? A spiegarlo è Maurizio Capone, rappresentante dell’associazione di commercianti Viviamo Milazzo, promotore della fiera espositiva dal 16 al al 25 ottobre. «L’area nella quale sono stati allestiti gli stand e la ruota è di proprietà del demanio marittimo – dice Capone – ente che ha concesso il suolo pubblico. La ruota, però, necessitava di ulteriori autorizzazioni che, però, sono tardate ad arrivare per disguidi burocratici, bloccando, a catena, anche quella di pubblica sicurezza rilasciata dal commissariato di polizia. Nel week-end gli uffici sono chiusi dunque credo che tutto sarà risolto all’inizio della prossima settimana. Sono certo che il buonsenso avrà la meglio». La Marina Garibaldi, sulla carta è divisa in due dalla chiesa di San Giacomo fino a Vaccarella è suolo comunale, la parte che conduce verso il porto è di competenza del demanio. Esiste una vecchia ordinanza della giunta comunale che vieta l’allestimento di giostre sul lungomare ma sono previste deroghe. «Le famiglie che vorranno visitare la fiera – avverte Capone – potranno godere di altre attrazioni per i più piccoli: dai gonfiabili ai kart. In ogni caso la ruota è un belvedere anche da ferma. In ogni caso si potrà ritornare anche nei prossimi giorni, l’esposizione rimarrà aperta fino al 25 ottobre», sorride il commerciante.

Condividi questo articolo

guest
8 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto
Alberto
5 anni fa

Una cosa così piccola ma capace di far girare …. diciamola alla Montalbano… i cabasisi anche ai santi…
Ma vista lo pochezza dell’evento e il risibile impatto che una struttura del genere poteva avere, era il caso di creare, appunto, un caso… con l’aggravante di mettere in lacrime ……?

ciccio
ciccio
5 anni fa

si riuscirà a far pagare il conto del danno?

Massimo
Massimo
5 anni fa

Chi arriva prima comanda , Milazzo e le pecore che siamo . Ma più pecore siete quelli che amministrate la città. Io sindaco di Milazzo , comandavo io. Ci vogliono le palle , il demanio comanda , infatti il paladiana al centro della città , è una stalla , abbandonato .

Franco
Franco
5 anni fa

Mi sembra un po pretenzioso usare la parola “EXPO”. Diciamo la verità quelle 4 bancarelle che ci sono vendono prodotti da mercato rionale con esposizione da festa paesana con le solite cose viste e riviste. i soi oggetti che si vendono sono il solito pelapatate o l’attrezzo che taglia l’ananas.
Smettiamola di organizzare certe “lurdie”.

ruotadeche?
ruotadeche?
5 anni fa

a mio modo di vedere quella non ha nulla a che fare con una ruota panoramica..almeno rispetto alle vere ruote panoramiche viste in giro per l’europa..quella si chiama “giostra” ed è un pugno in un occhio in quella posizione.