“Uno scempio figlio della malaburocrazia, oggi camminiamo sulle macerie di realtà economiche e familiari distrutte da silenzi ed atti “colpevoli” di coloro che non hanno avuto la capacità di attuare l’ordinanza di protezione civile emessa nel 2011 per mettere in sicurezza un territorio che già aveva dimostrato tutta la sua fragilità”.
Lo afferma il capogruppo all’Ars del Pdr, on. Beppe Picciolo, che stamane ha effettuato con l’assessore regionale al territorio Maurizio Croce, con il responsabile della protezione civile di Messina ing. Bruno Manfré ed il sindaco di Milazzo Giovanni Formica e di Barcellona Roberto Materia, un sopralluogo nelle zone che ieri sono state pesantemente colpite dall’ondata di maltempo. Al loro seguito anche gli assessori Damiano Maisano, Ciccio Italiano e Giovanni Di Bella e da diversi consiglieri comunali. Hanno percorso tutte le strade interessate dall’esondazione, constatato i gravissimi danni subiti dalle persone, la disperazione di molti, non solo per le perdite economiche, quanto per lo stato di abbandono in cui sono stati lasciati in questi anni, visto che molti sono vittime già dell’alluvione del 22 novembre 2011.
«Abbiamo visto scene apocalittiche – ha evidenziato Picciolo – ed ancora una volta non piangiamo per puro caso la perdita di vite umane. Tutto questo è inaccettabile ed ho già chiesto all’assessore Croce di intervenire pesantemente nei confronti dei responsabili degli uffici che avrebbero dovuto vigilare sulla messa in sicurezza dei territori attuando l’ordinanza di protezione civile del 2011, ad oggi totalmente disattesa: chi ha sbagliato, non appena accertate le responsabilità, deve pagare pesantemente. Intanto si richieda lo stato di calamità naturale non ricorrendo alla solita routine fatta di mera formalità ma si richiedano e si stanzino da subito i fondi adeguati per dare ristoro all’economia di questo territorio sempre più fragile e fortemente compromessa».

 

Condividi questo articolo
822 visite

4
Rispondi

avatar
400
4 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
SalvoAntoniomassimoLino Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Salvo
Ospite
Salvo

Vergogna!!!! ed ancor di più vergogna a voi assessori che avete accompagnato questi soggetti a bastione a fare con VOI l’ennesima passerella……… Ma si ricorderanno di loro e di voi assessori i cittadini alle prossime elezioni!!!

Antonio
Ospite
Antonio

Mettete persone di specifica competenza nella giusta poltrona. I non addetti ai lavori non sapranno mai svolgere il proprio lavoro con serietà e competenza. E mentre ci siete, cominciate da questa giùnta a dare il buon esempio, il contentino politico alla fine produce solo danni alla collettività. Bastione docet e chissà cos’altro dovremo vedere.

massimo
Ospite
massimo

Giovanni Formica cresciuto a bastione, se non fossi stato sindaco della città , tutti questi non sarebbero venuti , come non sono venuti nel 2011 . Siete voi onorevoli che vi dovete punire per primi , per quello che non avete fatto mai , pur promettendo . Solo passerelle di onrevoli , assessori , consiglieri comunali , qualcuno dei consiglieri ha fatto la sua parte , il resto intralciava il lavoro di quella gente che aiutava per amore e dolore di quelle famiglie disperate. . Cosa hanno fatto quelli ( non voglio nominarli) , promettevano , giravano , ma tutta… Leggi tutto »

Lino
Ospite
Lino

Se non fosse perchè c’è di mezzo il dramma di tante povere famiglie incolpevoli, mi farei delle crasse risate… bisognerebbe mettere in galera generazioni di sindaci e assessori, politici a vari livelli, provinciali, regionali, nazionali e internazionali. Vedrete invece che poi dedicheranno loro le strade e le piazze e qualcuno avrà pure un monumento. Che ne dite, al centro di qualche rotonda non ci starebbe bene una statua dedicata ai tre ultimi sindaci, abbracciati e sorridenti?