Stasera, sabato 29 agosto, alle 20,  l’Associazione Culturale” Teseo “, presieduta da Attilio Andriolo,  nel Cortile degli Aragonesi del Mastio del Castello di Milazzo, presenterà il libro :”Il Confine invisibile” scritto dall’autore milazzese Luigi Cama. Saranno raccontati storie ed episodi che sconfinano nel mondo del “paranormale” ,alcuni dei quali vissuti dallo scrittore milazzese in prima persona. Una serata da non perdere per chi ama i viaggi fra l’illusione e la realtà, in una cornice così suggestiva come il castello di Milazzo in una serata di fine agosto. “Il confine invisibile” è un nuovo volume  che raccoglie le esperienze che ha avuto dal 2008 in poi. «Nel libro “Oltre la Metavisione”, la cui prima edizione risale al maggio 2010, spiegavo da dove ero partito nel 1994 per giungere alla tanto discussa tecnica che mi aveva consentito di ricevere nel 2007 volti di origine ignota – dice Cama –  Quando il mio editore me ne propose la ristampa per la distribuzione in Inghilterra, accettai a patto di potervi apportare correzioni e aggiornamenti. Tra il 2008 e il 2014, ho vissuto esperienze che reputo importanti, sia per chi si occupa di tali fenomeni da un punto di vista psichico, che per quanti prediligono l’ipotesi spiritica». Strada facendo il materiale raccolto per i nuovi capitoli, lo ha obbligato a rivedere anche il titolo del libro. Cama ha un laboratorio pieno di attrezzatura tecnologica con cui sviscera fotografie, filmati, suoni. «In passato ne avevo di più, nel tempo mi sono concentrato solo su alcune tecniche».

Condividi questo articolo