L’ex candidato a sindaco di Milazzo, Pino Ragusi, è stato nominato coocordinatore provinciale di “Noi con Salvini”, il movimento di ispirazione leghista che sta cercando di radiucarsi nel Meridione. La nomina di Ragusi, che assieme al pattese Fabrizio Trifilò si dedicherà principalmente alla zona tirrenica messinese. è stata ufficializzata nel corso della prima convention regionale organizzata sabato scorso a Montalbano Elicona, il borgo più bello d’Italia. A presenziare l’on. Angelo Attaguile, segretario nazionale di ‘Noi con Salvini’ e coordinatore in Sicilia, i quale ha lanciato la candidatura del giornalista e scrittore, autore di “Buttanissima Sicilia”, tra gli applausi dei circa cinquecento quadri dirigenti e militanti intervenuti.
A fianco di Attaguile, l’onorevole Giancarlo Giorgetti, presidente della Commissione bicamerale per l’attuazione del federalismo fiscale, e Armando Siri, responsabile economico di ‘Noi con Salvini’ e ideologo in Italia della flat tax al 15%.
Salvini è intervenuto in video conferenza.

guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
domenico giorgianni
domenico giorgianni
7 anni fa

Mai scelta fu più azzeccata, questo è il giusto riconoscimento dopo il successone alle recenti elezioni

Alberto
Alberto
7 anni fa

500 quadri dirigenti e militanti della lista “Noi con Salvini” tutti riuniti a Montalbano???
E che era il convegno nazionale della Lega?
Possibile mai che ci siano così tanti idioti siciliani, e messinesi in particolare, che credano davvero in un tontolone e vendi lattughe come Salvini???
Come cantava Franco Battiato “Povera Patria…”

Mario
Mario
7 anni fa

Gente senza vergogna!!!

gigilacremeria
gigilacremeria
7 anni fa

la flat tax al 15 è una cagata pazzesca peggio della corazzata potemkin! cmq dopo la scoppola che ha preso a milazzo ancora non ha capito che non ha possibilità? non era quello che doveva rivoluzionare ed era sicuro di prendere tantissimi voti alle comunali???

Che personaggio!
Che personaggio!
7 anni fa

Sempre più basito, dalla caduta di questa città e di questo territorio, mah…