Salve, siamo un gruppo di residenti del Tono. Volevamo segnalare a tutta la cittadinanza, tramite il vostro sito sempre puntuale e aggiornato, diversi problemi della nostra zona che dovrebbe essere uno dei fiori all’occhiello di Milazzo.
Iniziamo dai lavori nella piazzetta antistante il Boschetto dell’Ancora, da un mese inspiegabilmente interrotti. Con essi è venuta a mancare anche l’illuminazione della zona: di notte circa 200 metri di strada sono totalmente al buio. L’unica, flebile, luce presente proviene dai locali nelle vicinanze, disponibile però solo durante l’orario d’apertura degli stessi.
Inoltre, sempre nella zona del Boschetto, sono presenti solamente quattro cassonetti per il conferimento dei rifiuti: troppo pochi per i due locali che se ne servono e per i residenti delle tre vie circostanti (Via Nettuno, Via delle Magnolie e parte di Via Tono).La situazione igienica, già al limite durante l’inverno, diventerà insostenibile con l’arrivo dell’estate che porterà con sé caldo e vacanzieri.
Alle spalle delle abitazioni, se possibile, vi è un problema ancora peggiore: su via Nettuno insistono due terreni lasciati incolti dai rispettivi proprietari. Le sterpaglie, alte in alcuni punti anche diversi metri, sono l’habitat ideale per topi, serpenti, zecche e zanzare. Avevamo già segnalato negli anni passati, in maniera ufficiale, tale situazione al Sindaco e all’ufficio Ambiente, senza mai ricevere risposta.

Non un gran bel biglietto da visita, se questo è lo spettacolo che dobbiamo offrire ai turisti. Noi residenti siamo più che favorevoli al flusso turistico poiché, se effettuato nei giusti modi, valorizza il territorio e l’economica cittadina.

Questo stato di cose, invece, favorisce solo sporcizia, incuria e disagi sia per noi che ci abitiamo tutto l’anno sia per chi decide di passare il week-end dalle nostre parti.

In chiusura segnaliamo anche l’incredibile e assurdo traffico, quasi mai regolato dai Vigili Urbani, di chi affollerà le nostre spiagge e che ci costringerà a rimanere segregati in casa anche in questa stagione estiva. Un semplice sistema di navette risolverebbe in poco tempo tale caos.

Grazie per l’attenzione.

Condividi questo articolo
863 visite

11
Rispondi

avatar
400
4 Comment threads
7 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
Pinco PallinoMilAlbertoMil..Filippo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Pinco Pallino
Ospite
Pinco Pallino

ma far una ZTL no? con navette avanti e indietro creando un parcheggione di fronte al campo sportivo (sotto la grotta Polifemo) e con passaggio consentito solo a residenti, turisti prenotati in hotel (con tanti di conferma prenotazione) ,turisti diretti alle attività di ristoro (con verifica scontrino all’uscita), disabili, moto e bici e con un vigile urbano a verificare il corretto ingresso e far le multe a chi entra nel divieto (almeno dalle 15 alle 20)!

enzinomollica
Ospite
enzinomollica

in una città civile, magari. ma tu ce li vedi i bagnanti (non turisti, perchè non ce n’è) che salgono su una navetta? per di più, con il pallone, l’ombrellone, gli zaini, i bambini, la teglia di pasta al forno…i (pochi) commercianti del tono, rischierebbero la chiusura per mancanza di gente. basterebbe solo inculcare un minimo di educazione! utopia!!!

Filippo
Ospite
Filippo

Segnalate quanto scritto nel sito ufficiale del sindaco, c’è un link dove segnalare tutte le anomalie della città

enzinomollica
Ospite
enzinomollica

Avete dimenticato un altro problema: l’ eccessiva velocità di auto e moto. nelle notti di inverno ci sono le corse; d’estate sfrecciano in mezzo ai bagnanti che attraversano la strada. Nella precedente amministrazione ho apprezzato l’idea di buttare la spazzatura dopo le ore 20. Ma è un grande rischio visto che ci sono auto che passano a 100 km/h. Propongo dei dossi piuttosto alti, ampi e con le strisce pedonali di sopra

Mil..
Ospite
Mil..

È vero che corrono al tono. Ma da residente dico che i dossi sono sbagliati …. Non posso rompere l’auto per i dossi… Bisognerebbe ripristinare l’autovelox

enzinomollica
Ospite
enzinomollica

Mi permetto di dire che non sono d’accordo perché, dopo qualche giorno di utilizzo, si nota bene l’abitudine dei vigili nel ricaricare l’apparecchio. Tra l’altro, se faccio un giro, noto che manca l’autovelox, rifaccio un giro correndo. non intendo i dossi in cemento, ma quelli che ci sono all’interno del parco corolla. Che, tra l’altro, si trovano in tutte le città del mondo. Installandone uno ogni trecento metri, non ho lo spazio per superare i 40/50 km/h

Mil
Ospite
Mil

Fermo restando che io parlo di autovelox messi la per funzionare e comunque se le forze dell’ordine, in primis polizia municipale (pagata con i soldi di noi tutti contribuenti milazzesi) varcassero la soglia di piazza San papino in direzione tono, anche per ERRORE e anche in orari ” Scomodi”, le cose probilmente andrebbero già meglio… Ricordo che nella zona del tono ad oggi nessun cartello segnaletico indicante la figura di un vigile con sotto scritto io qui non posso entrare è presente. In oltre tali soggetti anche da come su detto pagati, hanno il dovere di vigilare sulla circolazione stradale… Leggi tutto »

jesus
Ospite
jesus

240 precari da stanare dal comune subito, a pulire 8 ore al giorno altro che sigarette e gamba a cavallo da 25 anni mantenuti a spese di tutti

Alberto
Ospite
Alberto

A parte che saranno si e no 150, ma una cosa non mi è chiara: com’è che ogni problema di Milazzo lo dovrebbero risolvere i tanto “deprecati” precari del comune che, a sentire gente come Jesus dovrebbero: 1) Pulire le spiagge, 2) decespugliare gli alberi della marina 3) fare le ronde di ogni bene pubblico 4) aiutare la gestione del traffico 5) essere presenti ad ogni ora del giorno nelle varie parti della città ove se ne senta il bisogno e prevenire nel caso calamità naturali 6) fare assistenza agli anziani 7) presenziare ogni evento per ripulire appena finite le… Leggi tutto »

Mil
Ospite
Mil

Caro Alberto il pensiero è libero così come le parole in quanto tali esprimo il mio: la tua difesa mi Sa Tanto di uno che il posto al comune già ce l’ha. Detto questo io sono uno di quelli che tu definisci FORZE SPECIALI, non aggiungo maggiori dettagli sul mio lavoro, ti garantisco che il mio stipendio è di poco superiore a quello dei famosi precari. Per pagarli quanto ipotizzi tu; ma avranno forse dei super poteri? Boh !

Alberto
Ospite
Alberto

Il pensiero può essere libero fino a che non offende. Quando poi all’offesa si aggiungono argomentazioni prevenute e superficiali, siamo alle chiacchiere da condominio, o come si dice da queste parti a puro “cuttigghio” Per principio tendo a rispettare il lavoro di chicchessia e pretendo la stessa cosa per quel che mi riguarda. Trovo assolutamente fuori luogo le argomentazioni come quelle dei “postatori” che mi hanno preceduto che in nome di chissà quale principio (molto prossimo all’apologia e/o al razzismo) pensano di poter insultare o sindacare sulle altrui attività (o inattività) solo per sentirsi meglio con la propria coscienza. Invece… Leggi tutto »