“Nessuno sul web conosce le nostre ricchezze, nel 2015 non è più accettabile”. Il candidato Lorenzo Italiano guarda ai beni culturali di Milazzo.  “Il problema – commenta in una nota Lorenzo Italiano, candidato a Sindaco per la città di Milazzo le prossime elezioni amministrative del 31 maggio – è il fatto che a Milazzo abbiamo il più grande museo archeologico della provincia di Messina, secondo solo a quello di Lipari, ma non lo conosce nessuno perché non è pubblicizzato. Ci piacerebbe vedere encomiare Milazzo per la messa on-line dei suoi preziosi beni culturali, che invece restano ai più sconosciuti. Noi abbiamo nel nostro programma l’iniziativa di mettere on-line tutti i monumenti per farli conoscere al mondo intero, organizzando e promuovendo percorsi con i tour operator e i social retail presenti sul web. Abbiamo pensato alla canalizzazione dei beni culturali e dei percorsi naturalistici attraverso insegne con Qr-code, la tecnologia che permette di risalire tramite le fotocamere di smartphone e tablet, alle informazioni web e agli iper-link sulla storia e le tradizioni di Milazzo. Tutto questo merita ovviamente un portale turistico degno di tale nota e in questo, purtroppo, siamo indietro, rispetto a tante altre realtà presenti con siti web appositamente studiati per turisti e tour operator, in collaborazione con le strutture ricettive presenti sul territorio, che promuovano le bellezze di Milazzo permettendo l’interazione tipica del web 2.0. La trasparenza è importante ma l’immagine per un territorio a trazione turistica è tutto. E noi restiamo invisibili al mondo”.



Condividi questo articolo
803 visite