«Le primarie devono essere rinviate, dobbiamo avere il tempo di organizzarci e contribuire nella revisione dei regolamenti. Carmelo Pino ha il diritto di partecipare alla consultazione». Il vice sindaco Stefania Scolaro non perde tempo e mette le cose in chiaro. Ieri sera la Commissione Regionale di Garanzia del Pd, presieduta da Giovanni Bruno, in un verbale ha scritto che «in riferimento al ricorso del 14 / 11/ 2014 relativo alle Amministrative del Comune di Milazzo, la Commissione ricorda che le candidature sono normate espressamente dalle norme statutarie e ad esse ci si dovrà adeguare senza deroghe alcune (art. 18 Statuto Nazionale)». Il sindaco di Milazzo – escluso dopo un verbale votato all’unanimità nel corso di un’assemblea dei due circoli cittadini del novembre scorso – aspetta ora notizie dal segretario provinciale Basilio Ridolfo che dovrà prendere una posizione assieme al coordinamento provinciale. «Le regole si applicano sempre non quando conviene solo a qualcuno», sostiene Scolaro riferendosi al Comitato elettorale delle primarie che hanno confermato, invece, la votazione di domenica 15 marzo senza il primo cittadino.

Condividi questo articolo
guest
7 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
enzo
enzo
6 anni fa

POVERA MILAZZO E POVERI MILAZZESI………. SEMPRE PIU’ A FONDO !!!!
….. ” DUM ROMAE CONSULTIR, SAGUNTUM EXPUGNATUR”…..
A BUON INTENDITOR , POCHE PAROLE.

Marco
Marco
6 anni fa

si tratta di persone che non vogliono perdere la poltrona, per rubare la dignità ai Milazzesi!!!!

franco
franco
6 anni fa

vai pinooooooooooooooooooo……………vincerai anche queste…………i milazzoti non capisciunu nenti………….vincerai come hai vinto 5 anni fa……….poveri illusi i milazzesi che pensano che perderai…..ahahahhahahahahahahaha

Vincenzo Malinconico
Vincenzo Malinconico
6 anni fa

La Scolaro, con la sua arroganza e invasività, è insopportabile. Non riesce ad accettare l’idea che Milazzo non voglia più vedere né lei né Carmelo Pino.

bellaciao
bellaciao
6 anni fa

per Formica è l’inizio della fine, che trovi una scusa per ritirarsi se non vuol fare cattiva figura anche come avvocato.