IL CASO.Gli allievi della SS Milazzo vincono contro il Città di Villafranca ma rischiano penalizzazioni perchè giocavano con calciatori troppo piccoli. Lo sfogo in una nota della società. Ecco il testo integrale della nota inviata dalla società con i dettagli della vicenda che sta facendo discutere:

Di per se, è già difficile saper vincere…. Immaginate quanto lo sia saper perdere! Se poi a “suonartele” (e di santa ragione) sono dei ragazzi più piccoli di te, digerirlo, specie quando si sconoscono i valori della sportività che, quando si ha a che fare con i giovani ragazzi, dovrebbero essere al centro dello spirito che anima le società, conducono agli atti più antipatici e si allontanano sempre più da quello che invece dovrebbe essere il credo per far crescere i ragazzi. E’ questo il tema della discussione che è stato innescato dalla società Città di Villafranca che partecipa al campionato provinciale allievi girone A. Quest’ultima infatti dopo aver giocato a Milazzo contro lo Sportsoccer Milazzo 1937 ed essere stata sonoramente sconfitta, non ha trovato di meglio che proporre reclamo perché l’avversario ha schierato tre calciatori più piccoli da quello che prevedeva la norma. Per carità, liberissimi di comportarsi ognuno come meglio crede ma tra l’altro, tra una pantomima e l’altra, crediamo proprio che questa società non abbia di certo fatto una bella figura perché, in primis, s’è scontrata con i principi di correttezza e lealtà perché dall’utilizzo dell’avversario di elementi più piccoli ha senz’altro avuto benefici e non sicuramente danni. Secondariamente avrebbe dovuto apprezzare che delle società mirino a far crescere veramente i ragazzi senza inculcare loro invece la cultura opposta figlia sicuramente delle mancanze dei valori basilari che vanno invece perseguiti nelle scuole di calcio e nel settore giovanile. Senza impantanarsi poi nelle pastoie burocratiche, vorremmo proprio sapere se questa società avrà la sfacciataggine di vantarsi di questa …. trovata o avrà almeno il buon senso di… arrossire ed andare a capo chino sui campi della provincia. In ultimo, da annotare gli attestati di solidarietà giunti da tutte le società partecipanti al campionato e del comprensorio, alla società Sportsoccer Milazzo, colpiti dalla posizione palesemente antisportiva assunta dalla società Città di Villafranca.

Condividi questo articolo
514 visite