E’ finito con un nulla di fatto la riunione del coordinamento provinciale del Pd che ieri si è riunito a Messina per discutere del “caso Milazzo”. A finire sulla “graticola” è stato il segretario provinciale Basilio Ridolfo a cui il deputato Filippo Panarello ha contestato il ruolo superpartes che dovrebbe mantenere nella disputa che vede contrapposti da un lato il sindaco Carmelo Pino (con il sostegno dell’onorevole Rinaldi) il quale vorrebbe partecipare alle primarie cittadine del Partito Democratico per candidarsi con il simbolo del Pd; dall’altro Giovanni Formica (e la maggioranza degli iscritti ai due circoli cittadini) che hanno preso le distanze dall’amministrazione dove in giunta siedono i “compagni” Stefania Scolaro e Salvatore Gitto.

Fausto Raciti a Milazzo

La riunione non ha portato a nulla di fatto anche perchè è giunta nel corso della seduta la conferma che domenica mattina arriverà a Milazzo il segretario regionale Fausto Raciti che incontrerà l’assemblea dei circoli cittadini e, probabilmente, sbrogliare la matassa. A quanto pare potrebbe definire il regolamento delle primarie, fissare la data a fine febbraio e (probabilmente) confermare l’esclusione del sindaco Pino dalla competizione interna che, a queato punto, vedrebbe sfidarsi Giovanni Formica e Salvatore Presti sostenuto dal circolo Big Bang e dai civatiani.

Condividi questo articolo