Stamattina ha esordito l’Associazione Nazionale di Azione Sociale di Milazzo con una raccolta alimentare indetta a livello nazionale dallo stesso sodalizio. Fino a questa sera, i volontari dell’Anas Milazzo continueranno a raccogliere le offerte presso l’Ipersimply del Centro Commerciale di Milazzo e l’Ok Sigma di Piazza S. Giovanni. «I due punti vendita – si legge in una nota –  hanno inteso così sostenere l’iniziativa rivolta ai meno abbienti del nostro territorio e che, per il suo esordio, gode dell’importante apporto della rete che si è resa disponibile». A collaborare, infatti, sono la sezione cittadina dell’Associazione Nazionale Carabinieri, il gruppo “Milazzo Solidale”, la Guardia Costiere Volontaria di Milazzo e l’Istituto Tecnico Industriale di Milazzo guidato dal dirigente Stello Vadalà che ha partecipato con alcuni studenti particolarmente attivi.

Raccolta alimentare

Nel quadro della rete sociale attivatasi va sottolineato l’apporto della cooperativa Utopia che, con i volontari immigrati, ha collaborato in un processo di integrazione in cui i giovani maliani hanno sperimentato un proprio personale momento di contributo nei confronti del Paese che li ha accolti. I generi di prima necessità donati serviranno a integrare gli sforzi pubblici e privati nel contrasto alle vecchie e nuove povertà con l’intento, sottolineano gli organizzatori, di andare a cogliere quelle persone che ancora non sono state intercettate da alcun intervento perché emarginate, sole o semplicemente disinformate della possibilità di ottenere un aiuto gratuito. Per questo gli organizzatori lanciano un appello affinchè tali casi di emarginazione e difficoltà economica vengano segnalati all’associazione anche via mail all’indirizzo anas.milazzo@libero.it. Unico requisito per accedere all’assistenza la presentazione di documentazione o di atti comprovanti il disagio economico. La distribuzione sarà effettuata a partire da lunedì sia a domicilio dell’utenza sia presso la sede di S. Pietro.

Condividi questo articolo