VIDEO. «Sembra di essere in una capitale europea». Il complimento più bello che gli organizzatori della manifestazione organizzata in Marina Garibaldi dal Movimento sportivo milazzesi era quello non fatto che si leggeva negli occhi e i sorrisi dei bambini che hanno partecipato alla prima edizione di “Educazione allo sport”. Ma anche le parole di Fabio Pagliara, segretario nazionale Fidal, Federazione italiana atletica leggera, non sono state da meno.

Gianluca venuti

«Sembra di essere in una capitale europea – ha detto Pagliara che, fra l’altro, è organizzatore del Mennea Day allo stadio Olimpico di Roma – vedere questo lungomare, con il sole, il mare e tanta gente che pratica sport è una grande spot per la Sicilia. Fare sport non è solo agonismo ma fa bene alla salute. Ogni euro investito nello sport significano 3 euro in meno di spesa nel servizio sanitario nazionale». Quella organizzata ieri in Marina Garibaldi dal Movimento presieduto da Gianluca Venuti, è la dimostrazione che basta principalmente impegno e volontà per realizzare una manifestazione non solo capace di coinvolgere dalle 9,30 alle 17,30 circa 4 mila persone, ma di rianimare anche le attività commerciali che hanno usufruito del grande flusso di visitatori. Oltre venti le attività sportive che grandi e piccoli hanno potuto provare in Marina Garibaldi: dal rugby al badminton, dalla Zumba alle arti marziali, dal basket al tennis. Le società sportive hanno consentito di far provare attrezzature o di insegnare i rudimenti dei singoli sport, specialmente quelli meno famosi, con l’ausilio di allenatori. La manifestazione “Educazione allo Sport” è stata organizzata dal “Movimento Sportivi Milazzesi”, col patrocinio del Comune di Milazzo, Coni, Fidal, Csi, Cns Libertas. Gli organizzatori hanno anticipato un’altra edizione in primavera. «La manifestazione è frutto dell’impegno e passione di tutte le società che gratuitamente si sono messe a disposizione – dice Venuti – ed è la dimostrazione che lo sport unisce e può coinvolgere tutti, senza distinzione». GUARDA IL VIDEO:

Condividi questo articolo