+24,17% sul totale degli arrivi italiani e stranieri (9.063 unità) +26,15% sul totale delle presenze italiane e straniere (25.570 unità). I dati sul flusso turistico del mese di agosto fanno balzare Milazzo tra i comuni più visitati della provincia di Messina. Il Servizio Turistico Regionale n°16 di Messina ha trasmesso al Comune di Milazzo i risultati sul movimento dei clienti italiani e stranieri registrato nelle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere, nel corso del mese di AGOSTO 2014, comparati con lo stesso periodo dell’anno precedente. I dati analizzati riguardanti la Città di Milazzo hanno prodotto un soddisfacente risulta-to che conferma il trend positivo dei mesi precedenti: +24,17% sul totale degli arrivi italiani e stranieri (9.063 unità) +26,15% sul totale delle presenze italiane e straniere (25.570 unità). Un successo degli operatori turistici di Milazzo e del Consorzio Turistico Milazzese. Come sottolinea l’Amministrazione comunale.

“Ritengo – afferma il sindaco Pino – che ad indirizzare negli ultimi anni la scelta del potenziale turista a trascorrere le vacanze nella nostra città non sia stata soltanto la peculiarità delle bellezze naturali e del patrimonio artistico ed architettonico, ma anche la consapevolezza della posizione strategica di Milazzo che permette all’ospite di organizzare un soggiorno alquanto diversificato; infatti la nostra città oltre alle escursioni giornaliere nelle 7 isole dell’arcipelago eoliano consente di raggiungere in poche ore tante altre località turistiche sia del versante tirrenico che jonico. Una posizione strategica, oserei dire invidiabile che rappresenta il punto di forza per consolidare i risultati raggiunti”. Il primo cittadino sottolinea anche “l’ottimo lavoro svolto dagli operatori turistici e dalle società di navigazione”. “La sinergia pubblico-privato è stata la carta vincente per raccogliere i primi frutti. Non vanno sottaciuti gli sforzi economici profusi in questi anni dagli imprenditori turistici realizzando non solo nuove strutture ma curando direttamente la loro promozione nelle varie Fiere di settore nazionali ed internazionali. A far da cornice a questo mutato clima di fiducia anche gli operatori commerciali che con l’apertura di nuove attività (ristoranti, pizzerie, bar, ritrovi) infondono ottimismo. A questo punto la collaborazione diventa indispensabile per raggiungere obiettivi più ambiziosi, in una città che desidera riaprire i conti con il proprio futuro”.

Condividi questo articolo
486 visite