Il comune ha negato le autorizzazioni necessarie alla realizzazione di un impianto di biomasse nella Piana di Milazzo. A sollevare la questione è stato il deputato del MoVimento 5 Stelle Tommaso Currò relativa alla presentazione, agli uffici del Comune del progetto di costruzione di una centrale a biomasse nella Piana in contrada Pezza del Pioppo, l’Amministrazione comunale ha diramato la seguente nota:

comune di milazzo

“A seguito della presentazione della denuncia di Procedura Abilitativa Semplificata (PAS) per la realizzazione di un “Impianto di cogenerazione alimentato a biomasse da realizzarsi nel Comune di Milazzo”, il 2° Ufficio di Staff del Comune ha diffidato la ditta dal dare inizio ai lavori poiché, ai sensi dell’art. 3 del DPRS n. 48/2012, ha ritenuto non applicabile la procedura, ricadendo l’impianto su area sottoposta a tutela ai sensi del D.Lgs. n. 42/2004. Prendendo atto della diffida, la ditta ha comunicato di aver avviato una nuova procedura finalizzata al rilascio dell’autorizzazione unica presso l’Assessorato Regionale all’Energia. Compete quindi ai competenti uffici regionali ogni valutazione in merito all’assoggettabilità o meno a Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e Valutazione Ambientale Strategica (VAS). Sono già pervenute istanze di accesso agli atti di associazioni ambientalistiche, puntualmente soddi-sfatte dai competenti uffici e chiunque abbia un interesse giuridicamente rilevante può fare altret-tanto nei giorni e negli orari di ricevimento del pubblico”.

 

Condividi questo articolo