Una centrale di biomasse nella Piana di Milazzo. Anche al comune mamertino è stato presentato uno dei progetti che a Furnari e a Novara di Sicilia hanno fatto scendere in piazza amministratori e cittadini. A Milazzo dovrebbe nascere nella Piana in contrada Pezza del Pioppo. Il deputato del MoVimento 5 Stelle Tommaso Currò ha inviato una nota al sindaco Carmelo Pino e per conoscenza al Presidente della Regione Siciliana, all’Assessore Regionale al Territorio ed Ambiente ed al Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Messina, per chiedere l’immediato coinvolgimento delle altre istituzioni e soprattutto della società civile e dell’associazionismo attraverso un’adeguata ed idonea pubblicità dei relativi elaborati progettuali.

tommaso curro’

«Un’iniziativa così impattante per il territorio – sostiene il deputato milazzese – non può e non deve passare sopra le teste dei Milazzesi. Tanto più che ad essere interessata è la Piana, già martoriata in passato da scelte tutt’altro che felici. A Novara di Sicilia, dove secondo quanto riferiscono gli organi d’informazione analogo progetto è stato presentato da un’azienda del comprensorio – che peraltro dovrebbe essere la stessa che ha presentato gli atti al Comune di Milazzo – l’iniziativa è stata colta con un no secco e deciso: no all’unanimità dal consiglio comunale, convocato in seduta aperta, no dai cittadini, coinvolti attivamente nel dibattito grazie alla notevole pubblicità che l’Amministrazione ha dato al progetto, coinvolgendo appunto la società civile. No ad un’iniziativa simile anche dal Comune di Furnari. Tante negazioni che destano dunque nel sottoscritto e negli attivisti del Meet Up di Milazzo apprensione e preoccupazione per questa nuova iniziativa che si vorrebbe installare nella Piana del vivaismo viticolo e delle piante ornamentali. Si rende pertanto necessario – conclude l’on. Currò – assicurare la massima trasparenza e pubblicizzazione di questa iniziativa, anche attraverso la pubblicazione degli elaborati progettuali nel sito internet del Comune, al fine di garantire ai Milazzesi tutte le garanzie necessarie. Così come ci piacerebbe conoscere qual è il parere in merito dell’Amministrazione comunale».

 

Condividi questo articolo