Luglio, l’atto finale per tutti gli studenti che si trovano a dover affrontare gli esami di stato dopo cinque lunghi anni di studio più o meno intenso. Ma per fortuna, negli istituti superiori di Milazzo, tanti sono stati i giovani che si sono distinti nella loro carriera scolastica. Di seguito i nomi degli studenti che hanno eccelso, conquistandosi gli ambiti “cento”. Il record lo detiene anche per quest’anno l’Istituto Impallomeni, che tra liceo Classico e Scientifico totalizza complessivamente 25 cento e 9 lodi.

Rispettivamente al Liceo CLASSICO Impallomeni, 12 centisti (Elia Amalfi, Michela Cambria, Claudio Currò, Giacomo D’amico, Giulia Alessandra Foti, Enea Miraglia, Ilaria Mufale, Giuseppe Pandolfo, Lucrezia Bruno, Federica La Malfa, Roberta Calcagno, Giulia Casella) e 4 con lode (Marzia Formica, Fabrizio De Gaetano, Elvira Calcagno, Giorgia Lipari). Allo SCIENTIFICO invece hanno ottenuto il voto più alto: Aurora Andaloro, Antonino De Gaetano, Martina Di Giacomo, Gianluca Ficarra, Piero Mazza, Andrea Alfino, Rosario Nastasi, Maria Elena Tassone, Andrea Calderone, Sonia Trifiletti, Clara Cannistrà, Giulia Gitto, Samuele Gitto hanno raggiunto l’ambito cento; Ylenia Cuzzupè, Elia Sindoni, Marco Trifiletti, Chiara Maio e Arianna Torre hanno conquistato anche la lode. Non deludono i ragazzi dell’Istituto TECNICO COMMERCIALE “Da Vinci”. 5 sono stati i centisti (Nancy Isgrò, Cettina Cattafi, Anthony Gangemi, Vanessa Cattoni e Maria Vicentino, la quale ha ottenuto anche il diploma Esabac riconosciuto in Francia) e altrettanti hanno conquistato anche la lode (Alessio Merlino, Alessio Maimone, Raffaele Trimboli, Giuseppe Manna ed Emanuele Bonanno, anche lui conseguendo il diploma Esabac). All’Istituto TECNICO INDUSTRIALE “Majorana” abbiamo rilevato 6 centisti (Antonio Sciotto, Filippo Alibrando, Maria Maimone, Daniele Crimi, Rocco Giunta, Giuseppe Giorgianni) e 3 lodi (Rosario De Luca, Marco Di Maio, Sergio Mancuso). Infine, le eccellenze dell’ISTITUTO “Renato Guttuso”, i cinque centisti Giuseppe Sindoni, Gabriele Francesco La Torre, Angelica Salvo, Alessandra Saporita e Roberta Pirri.

Condividi questo articolo