La Notte Rosa 2014 si avvicina. Dopo il successo della prima edizione che ha registrato la presenza di migliaia di visitatori, la nuova edizione organizzata dall’Associazione Athenaeum (media partners anche OGGI MILAZZO) è ai nastri di partenza (25 luglio). Come dice lo slogan di quest’anno si tratta di “tutta un’altra notte”. «Questo è un evento che vuole diventare, negli anni, il più importante appuntamento dell’estate Milazzese – spiegano gli organizzatori – e che ha un grande obiettivo per la nostra città: contribuire a creare turismo». Saranno più di 250 i partecipanti tra musicisti, ballerini, attori, sportivi, pittori, fotografi, artigiani, animatori, associazioni di volontariato che venerdì 25 luglio creeranno il più grande “spettacolo dell’estate” e che per tutta la notte prevederà una Costellazione di Eventi all’interno del “Castello di Milazzo”.

roberta Bruzzone

L’inizio della manifestazione è previsto alle ore 20 con il convegno organizzato dal Kiwanis Club di Milazzo con la partecipazione della criminologa Roberta Bruzzone. Contemporaneamente inizieranno, nelle varie zone del castello, esibizioni di canto, musica, danza, teatro, incontri di approfondimento, convegni, dibattiti, discussioni, interviste, numerose mostre di pittura e di fotografia, istallazioni artistiche… Quest’anno vi sarà una zona dedicata ai più piccoli curato da educatori, animatori e mamme, nel quale i bambini avranno modo di divertirsi. Inoltre è stato previsto il servizio navetta con le seguenti fermate: porto di Milazzo, angolo Marina Garibaldi/via Cristoforo Colombo, salita del Quartiere e Castello di Milazzo. Con l’approvazione del regolamento delle tariffe del Castello è stato introdotto un piccolo biglietto d’ingresso pari a 2 euro, mentre l’ingresso è gratuito per i bambini fino a 12 anni. «Se entrate nei numerosi negozi ed esercizi commerciali che hanno aderito alla promozione “La Settimana Rosa” vi saranno regalati i biglietti d’ingresso», concludono gli organizzatori. Nei prossimi giorni il programma ufficiale.

 

Condividi questo articolo
609 visite