L’assessore allo Sviluppo Economico Gaetano Nanì si è dimesso dalla giunta comunale. Pochi minuti fa ha presentato le dimissioni alla segreteria del sindaco. Il primo cittadino Carmelo Pino era già a conscenza della decisione in quanto la questione nasce all’interno di un discorso politico che riguarda il partito dell’onorevole Picciolo e le strategie per le amministrative del prossimo anno. Nanì era stato nominato nell’aprile 2013 in quota Udc. Nel corso dei mesi, però, Nanì ha preso le distanze dal partito di Casini per approdare ai Democratici Riformisti.  «Avendo maturato la decisione di aderire – si legge nella nota stampa di Nanì – al movimento politico dei democratici riformisti per la Sicilia, ritengo corretto e opportuno rassegnare le mie dimissioni da assessore del comune di Milazzo, questo in considerazione del fatto che il mio ingresso in giunta era avvenuto in una fase politica diversa. Ogni decisione in merito ai rapporti che il movinento politico dei DR avrà con l’amministrazione comunale sarà presa in accordo con i Parlamentari di riferimento e con i quadri dirigenti del movimento. Tengo a precisare che la mia valutazione, di natura esclusivamente politica, non pregiudica i rapporti di stima e affetto personale che mi legano all’amico Carmelo Pino Sindaco della città di Milazzo. Ringrazio i colleghi di Giunta ,il mio dirigente e i dipendenti comunali tutti per il sostegno datomi in questo periodo di amministrazione durante il quale ho lavorato nell’esclusivo interesse della città di Milazzo».

Gaetano Nanì

Condividi questo articolo
1.058 visite