Il 3 aprile è stato festeggiato un altro centenario a Milazzo. Dopo Giovanni Caravello è toccato a Salvatore Andaloro, residente nella Piana, a toccare il traguardo dei cento anni e spegnere le candeline. A festeggiarlo anche l’assessore Stefania Scolaro e il sindaco Carmelo Pino, che ha consegnato la medaglia ricordo. Nonostante la veneranda età, il nonno è ancora lucido e in ottima salute.

Salvatore Andaloro

Terzo di otto figli, ha vissuto durante il primo dopoguerra ed è stato nei territori di Pola e Istria come bersagliere nella seconda guerra mondiale. Ha sempre lavorato col pensiero rivolto alla sua famiglia e alle sue due figlie, tanto da affrontare trasferte in diversi territori italiani per poi ritornare definitivamente nel paese d’origine, dove ha contribuito all’apertura della raffineria. Dopo la messa di ringraziamento, celebrata nella Chiesa Santa Maria delle Grazie da padre Antonio Costantino, le figlie, i nipoti e i parenti si sono ritrovati insieme al nonnino per il taglio della torta con le cento candeline

 

Condividi questo articolo
1.133 visite