ULTIMA ORA. Il segretario comunale Massimo Gangemi lascia Milazzo. Si tratta del settimo segretario che “getta la spugna” nel corso della legislatura. Un record nazionale, forse. L’alto dirigente del comune di Palazzo dell’Aquila, a conferma di indiscrezioni che si erano diffuse nelle settimane scorse,  abbandona l’incarico per trasferirsi al comune di Avola. Al suo posto nel pomeriggio è arrivato da Lipari il sostituto a scavalco, Santi Alligo. Alligo è un segretario di grande esperienza, ha già ricoperto l’incarico nei comuni di Taormina e Messina. L’anno scorso è stato “assunto” dal sindaco Marco Giorgianni nel centro eoliano. A lui il compito di traghettare il comune fino all’espletamento del bando che porterà alla nomina definitiva. Gangemi, originario del catanese, è stato il sesto segretario ad insediarsi al comune dall’inizio della legislatura di Carmelo Pino. Un record nazionale quello del comune di Milazzo. Appena Pino è stato eletto siedeva sulla poltrona di segretario Calogero Sirna, che pochi mesi dopo è entrato in pensione. A sostituirlo è stata Marisa Alfino, anche lei però è andata via per limiti di età. Successivamente a vincere il bando è stata Domenica Ficano che è rimasta un paio di mesi, poi ha scelto Bagheria la sua città di origine. Con Lucia Leto, insediatasi a fine gennaio, sembrava che non ci sarebbero stati problemi per lungo tempo, ma il funzionario ha deciso di ritornare a Roma dalla sua famiglia. Ad ottobre l’arrivo di Matasso direttamente da Capo d’Orlando, ma l’enorme mole di lavoro e la cattiva organizzazione degli uffici l’ha portato a gettare la spugna un mese dopo. Gangemi ha da subito avuto un buon feeling con l’amministrazione Pino e, per questo, è stato più volte al centro di scontri con il consiglio comunale. Ultimamente si era assentato più volte per motivi di salute.

MassimO gangemi

 

Condividi questo articolo
565 visite