La chiusura del reparto ostetricia dell’ospedale Cutroni Zodda di Barcellona e il contestuale trasferimento a Milazzo è legittimo. A comunicarlo è una nota stampa dell’ex commissario dell’Asp Messina, il milazzese Manlio Magistri.  Ieri, infatti, è stata depositata alla segreteria della IV Sezione del Tar di Catania l’ordinanza cautelare con la qualeil tribunale conferma la bontà della delibera firmata da Magistri (n. 3499/CS del 22/10/2013) in ossequio al Piano regionale della Sanità. Provvedimento che, dopo la protesta degli amministratori comunali di Barcellona ha portato l’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, a revocare l’incarico al dottore Manlio Magistri. Il comune di Barcellona è stato condannato a pagare le spese del giudizio cautelare. i locali del reparto ostetricia di Milazzo sono stati ritenuti gli unici idonei tra i due ospedali, sulla scorta di una relazione del NAS di Catania.

“Vengono pertanto smentite ancora una volta le argomentazioni del Comune di Barcellona P.g. circa la presunta inidoneità dell’ospedale di Milazzo – scrive Magistri – e viene del pari sancita in maniera definitiva ed inequivocabile, anche alla luce di quanto accertato dal NAS di Catania, l’impossibilità di procedere anche solo in via provvisoria al mantenimento del servizio di ostetricia e ginecologia presso l’ospedale Cutroni Zodda, allo stato carente dei requisiti strutturali, impiantistici ed organizzativi minimi previsti dalle norme in materia. Così come viene definitivamente “smontato” il principale motivo addotto dal Presidente Crocetta e dall’Assessore Borsellino a sostegno del decreto che ha portato alla rimozione del sottoscritto dall’incarico di Commissario Straordinario dell’Asp Messina. Decreto di rimozione, che, alla luce di quanto sopra esplicitato, stride in maniera evidente con la realtà dei fatti – sottolinea Magistri –  palesandosi manifestamente illegittimo e dal sapore eminentemente “punitivo”, e che pertanto ho già proceduto ad impugnare dinnanzi ai competenti organi giurisdizionali con l’assistenza dell’Avv. Silvano Martella. In conclusione, ristabilita la verità dei fatti, mi auguro che cessino le sterili polemiche sull’Ospedale di Milazzo e che l’attuale Commissario dell’ASP contribuisca a ristabilire un clima di serenità per gli operatori dei due nosocomi restituendo fiducia alla popolazione del comprensorio Milazzo- Barcellona nei confronti delle due strutture”.

 

Condividi questo articolo
557 visite