Brusca frenata della Sovrintendenza sui lavori in corso a piazza Duomo che prevedono la copertura di una tomba proto-bizantina. Dopo la presa di posizione di SiciliAntica, condivisa da altre associazioni e da alcune forze politiche, il Sovrintendente di Messina, «condividendo totalmente la proposta» avanzata dal sodalizio milazzese, ha disposto la revoca in autotutela del precedente provvedimento autorizzatorio adottato dalla stessa Sovrintendenza nel 2011. «E’ opinione dello scrivente – si legge nella nota firmata dal Sovrintendente arch. Rocco Scimone – dare la possibilità ad ogni iniziativa tendente al recupero della memoria sia narrativa sia visiva» dello scavo archeologico al centro della diatriba.Torna d’attualità, dunque, la querelle sulla copertura della tomba protobizantina di piazza Duomo. I lavori sono stati disposti dall’Amministrazione comunale in occasione del collocamento dei dissuasori a scomparsa, acquistati per porre un freno al via vai degli automobilisti indisciplinati.

La tomba di piazza duomo

Condividi questo articolo