«E’ indispensabile essere più presenti sul territorio non basta limitarsi ad operare (e non sempre avviene) su segnalazione del cittadino. Se nel territorio non si “sente” la presenza di chi è preposto a garantire il rispetto delle regole, si ritiene tutto possibile. E invece non è così, non può essere così». Il sindaco Carmelo Pino bacchetta gli uffici comunali e li invita a d essere più efficenti e a disposizione del cittadino che pone quesiti e chiede interventi urgenti per risolvere problematiche. L’intervento prende spunto a seguito di un intervento disposto dai vigili urbani per allontanare un gruppo di camperisti che stazionava a Croce di Mare in zona vietata.

Carmelo Pino

«Una situazione intollerabile – ha detto Pino – non solo per il divieto di sosta dei mezzi ma anche per l’uso indebito dell’acqua pubblica. E, come sottolineano molti cittadini, come e dove utilizzano gli scarichi? Questo dei camper è un problema che si ripete da anni non solo qui a Levante ma soprattutto a Ponente, dove neppure i varchi sono stati un deterrente. Aree che si trasformano in grandi campeggi abusivi, privi di servizi e, dunque, non idonei neppure dal punto di vista igienico-sanitario. E’ indispensabile essere più presenti sul territorio – ha aggiunto il sindaco – non basta limitarsi ad operare (e non sempre avviene) su segnalazione del cittadino. Se nel territorio non si “sente” la presenza di chi è preposto a garantire il rispetto delle regole, si ritiene tutto possibile. E invece non è così, non può essere così. Se vogliamo davvero cambiare registro dobbiamo intensificare la prevenzione ed essere inflessibili nel momento della constatazione dell’irregolarità».

Condividi questo articolo