Pippo Midili non ci sta, e replica punto per punto al Movimento sportivi milazzesi, che oggi pomeriggio raccoglierà firme per una petizione a favore del rilancio dello sport a Milazzo. In una nota il presidente del movimento, Gianluca Venuti, contestava all’amministrazione comunale di non avere rispettato agli impegni presi nel corso di una riunione con le società sportive lo scorso 21 luglio (leggi l’articolo qui). Ecco la sua replica: “Resto particolarmente sorpreso di quanto letto nel comunicato del Movimento sportivi milazzesi per vari motivi – argomenta Pippo Midili  – Si parla di promesse disattese e di non si capisce bene quali ostacoli abbia posto questa amministrazione allo sviluppo dello sport in citta. Lanciando farina in aria sembra quasi che questa citta non offra alle societa sportive amatoriali, dilettantistiche o professioniste di poter svolgere attivita. Inviterei il dottor Venuti ad informarsi bene prima di lanciare proclami e di non vantare successi come quello dell’abbattimento dei costi delle strutture sportive che ben prima della costutizione del suo Movimento erano gia state concordate con le societa”.

Pippo Midili

“Mi sa di strano – continua Midili – il fatto che a reclamare deficenze e inettitudine sia un Movimento, piu di protesta che di proposta, e non le societa sportive di ogni genere che invece hanno utilizzato termini di elogio per quanto fatto in questi pochi anni. Dalla concessione ventennale del campo di fossazzo alla societa di rugby che finalmente ha una casa, alla apertura della palestra di ciantro che consente a scuole elementari e medie di poter svolgere attivita sportiva in maniera dignitosa, al recupero della palestra di Carrubbaro, all’aver dato risposta  a tutte le attivita sportive che ne hanno fatto richiesta mettendo a disposizione orari e strutture che hanno soddisfatto tutti tranne il dott. Venuti. Confermo che al dott. Venuti che entro fine mandato il palazzetto dello sport di Via valverde sara fruibile interamente e questa volta in maniera definitiva e lo invito a dire chiaramente cosa lo disturba nell’azione politica di questa amministrazione. Nel contempo invito le societa sportive ad esprimere una loro opinione in merito a quanto lamentato dal movimento sportivi milazzesi per capire se le deficenze lamentate esistono davvero o se invece siamo in presenza di semplice strumentalizzazione di problemi atavici che stanno, se pur lentamente, trovando soluzioni dopo oltre trent’anni”, conclude l’amministratore.

 

Condividi questo articolo