GUARDA IL VIDEO. La piazza della Ngonia Tono sarà lastricata da basole di pietra lavica, le palme e i lampioni saranno trasferiti e lasceranno libera l’area che potrà essere utilizzata anche per manifestazioni (e parcheggiare), spazio a panchine e fontanelle. Un campo da calcio sorgerà vicino al palazzetto di via Tukery. Il sindaco Carmelo Pino e gli assessori Santi Romagnolo e Salvatore Gitto hanno partecipato alla riunione promossa dall’associazione Tonosolemare per conoscere gli interventi che verranno realizzati sul litorale di Ponente ed in particolare nella zona del Tono. Un incontro molto partecipato, aperto dall’intervento del presidente dell’associazione, Domenico Sapienza il quale ha spiegato che l’iniziativa è scaturita dalla necessità da parte dei cittadini di conoscere direttamente dai responsabili dei procedimenti le informazioni utili a comprendere i tempi , le modalità di realizzazione di un’opera che, per le ben note vicende ,ha sottratto alla fruizione di una parte incomparabile del territorio milazzese. L’azione dell’Associazione Tonosolemare infatti come in passato è indirizzata a creare un canale tra cittadini e istituzioni.

Domenico Sapienza, Carmelo Pino, Santi Romagnolo

Con l’ausilio degli elaborati grafici, il sindaco ha illustrato il progetto. Si opererà col sistema dei lotti funzionali a partire dal Tono che è la zona che indubbiamente necessita di maggiore attenzione. Si prevede la sistemazione di tutto quel tratto sino alla Ngonia, che sarà riportato su un unico piano, saranno realizzate le discese a mare, sistemati i parcheggi. Anche sui tempi il sindaco è stato ottimista. “Dal momento dell’apertura del cantiere le opere dovranno essere completate entro 365 giorni dalla consegna – ha detto Pino – e comunque entro il 31 dicembre 2015 il progetto dovrà essere ultimato e collaudato, sia dal punto di vista tecnico che amministrativo. Numerose le domande dei presenti, anche su questioni non riguardanti l’appalto, ma anche la vivibilità dell’intero quartiere e alla fine la soddisfazione per la disponibilità al dialogo e al confronto mostrata dall’Amministrazione. In realtà la vera novità arriverà a giugno. Per andare a mare bisognerà pagare. Saranno istituite strisce blu sul lungomare di Ponente. Il sindaco, però, ha detto che pagheranno solo coloro che non sono residenti e si spostano dai paesi vicini per godere del mare di Milazzo. Altro particolare importante: con il lungomare completato non sarà più possibile entrare con l’auto sul terrapieno per parcheggiare. Un problema per i bagnanti…e le coppiette in cerca di intimità. ECCO LA VIDEO INTERVISTA:

Condividi questo articolo
903 visite