“Le occasioni perdute”. Una denuncia si leva da politici e tecnici, amministratori e semplici cittadini che stamani hanno partecipato al convegno promosso dal Comune di Milazzo, nel salone nobile della Biblioteca cittadina. L’incontro incentrato sui trasporti come volano per il turismo nell’area mediterranea ha visto la partecipazione dell’ex ministro alle Infrastrutture Pietro Lunardi, dell’armatore Salvatore Lauro, dei giornalisti Tony Zermo, Domenico Tempio, dei tecnici Fortunato Covelli, Salvatore Scalisi, i politici Enzo Garofalo e Pippo Gianni, dell’amministratore delegato della Compagnia delle Isole, ex Siremar Alessandro Seminara.

il tavolo dei relatori

Lunardi ha illustrato la situazione delle infrastrutture del Mezzogiorno, i progetti irrealizzati a partire dal ponte sullo Stretto, “un’occasione irripetibile che costerĂ  al Paese oltre un miliardo di penale perchè taluni governi-in particolare quello di Prodi e poi il successivo di Monti-Passera,ne hanno decretato l’inspiegabile morte,condannando in forma definitiva il sud a rimanere cerentola d’Europa”. Lunardi ha spiegato che “Fondi internazionali e specificamente quatarioti si sono detti pronti a investire 10 miliardi di euro per realizzare il Ponte e potenziare gli aeroporti di Catania e Palermo.Ma dal Governo italiano e dalla Regione hanno fin qui risposto picche. Nondimeno, la speranza è l’ultima a morire”. Fortunato Covelli ha raccontato 20 anni di tiramolla prima di chiudere definitivamente la SocietĂ  che ha progettato il Ponte. “Interessi derivanti dalla politica ma anche di forze opache hanno fatto svanire un sogno che avrebbe comportato ricchezza e occupazione oltre che immagine per il Paese”. L’armatore Salvatore Lauro ha invitato tutti a fare sistema: “Imprenditoria, politica, forze culturali” e quindi illustrato il “miracolo” del Progetto Isole piĂą smart con l’attivazione di un’app che consente facilitĂ  di accesso alla rete per programmare viaggi lavoro e di vacanza. Nonostante le condizioni fatiscenti in cui sono state consegnati le navi dall’amministrazione straordinaria nell’arco di un anno la compagnia delle Isole è ridiventata leader nel trasporto delle isole minori siciliane, trasportando circa 2 milioni di passeggeri, innovando la vendita dei biglietti con app specifiche per conoscere in tempo reale le partenze delle navi”. (ADNKRONOS)