Cinque mesi dopo l’insediamento l’assessore all’Ambiente, Salvatore Gitto, si “ricorda” della raccolta differenziata. L’assessore ha ritenuto opportuno non divulgare i dati statistici sulla raccolta fin dalla sua nomina (che a quanto pare sono irrisori), ma promette – tramite comunicato stampa – che in autunno il servizio “dovrà riprendere in maniera efficace e continuativa” (evidentemente fino ad oggi è stata una perdita di tempo in quanto “non efficace” e “non continuativa”.

bidoni della differenziata

“Il Comune – si giustifica l’assessore Gitto davanti al flop – dalla fine di giugno ha assunto la titolarità nella gestione dell’igiene urbana prima svolta dall’Ato con i risultati che tutti sappiamo. E’ stato un iter impegnativo iniziato pochi mesi dopo l’insediamento di questa Amministrazione che ha ripreso la gestione della riscossione. Poi abbiamo definito il contratto di subentro sostituendoci ma sempre alle stesse condizioni al contratto Ato e adesso finalmente gestiamo direttamente il servizio attraverso la Dusty”. Presa di posizione discutibile  visto che le precedenti condizioni prevedevano a carico della Dusty anche la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti differenziati tramite filiera. Ma per Gitto, che sottolinea di avere restituito “la normalità ad un servizio che si caratterizzava per continue emergenze igienico-sanitarie”, in autunno si cambierà regime. “Soltanto una gestione puntuale del servizio potrà ristabilire un diverso rapporto con i cittadini, rapporto messo in crisi da situazioni che hanno portato in passato ad una raccolta a singhiozzo”, assicura il sindaco Carmelo Pino.

Condividi questo articolo
619 visite