Barche in avaria a Capo Milazzo, acquascooter senza regole, canoisti “avventati”. E’ stata intensa l’attività della Capitaneria di Porto di Milazzo nel periodo di Ferragosto. Nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 15 agosto, la motovedetta MV CP 875 ha soccorso a circa 5 miglia da Capo Milazzo un natante da diporto con tre persone a bordo, rimasto in panne a causa di un avaria al motore, e traeva in salvo due canoisti che a Capo Milazzo non erano in grado di raggiungere autonomamente la riva.

Durante i controlli effettuati sono stati verbalizzati 2 conducenti di acquascooter che in prossimità di Portorosa e alla Baia di S. Antonio – Milazzo navigavano sottocosta in violazione dell’art. 7 dell’Ordinanza balneare n° 32/2012 e sprovvisti delle dotazioni di sicurezza previste (estintore): nei confronti degli stessi sono stati elevati due verbali amministrativi pari a 172 euro cadauno. Analogo provvedimento è stato preso nei confronti del conduttore di un’unità da diporto che a Croce di Mare raggiungeva la battigia frequentata dai bagnanti. A Capo Milazzo, inoltre, la motovedetta CP 875 ha individuato il conduttore di un gommone che navigava senza detenere il tagliando assicurativo (successivamente esibito), incorrendo nella sanzione di 51 euro.

Condividi questo articolo
461 visite