Il comune di Milazzo si schiera ufficialmente contro il Muos (e il governo Crocetta). Stamattina i ragazzi di Milazzo Rossa sono riusciti ad ottenere l’autorizzazione dal sindaco Carmelo Pino ad esporre sul balcone del palazzo municipale una bandiera “no Muos”. Dopo le “parole” contenute in un comunicato stampa con il quale l’amministrazione si schierava al fianco dei cittadini che protestano contro la realizzazione degli impianti americani nel territorio di Niscemi (e contestatio il presidente della Regione Rosario Crocetta), ora è passato ai fatti. Ad aderire ufficialmente alla protesta Milazzo Rossa, le associazione Il Giglio, Rita Atria e la Compagnia del Castello.

i ragazzi di Milazzo rossa al municipio di milazzo

In un comunicato dei giorni scorsi il sindaco Carmelo Pino e gli assessori del Comune di Milazzo si sono detti vicini ai cittadini che manifestano a Niscemi contro l’installazione del sistema di telecomunicazione satellitare, “Muos”. “Le ragioni della difesa della salute, della tutela della riserva naturale in cui esso verrebbe insediato, della contrarietà alle servitù belliche dei territori, del diritto all’autodeterminazione sul proprio modello di sviluppo, sono meritevoli di sostegno e di approfondimento tecnico e scientifico”, si legge in una nota del comune.

Condividi questo articolo