Si terrà domani, lunedì 5 Agosto, alle 17.30 al Roof Garden Hotel “La Bussola”,  la presentazione del libro del giornalista messinese Giacomo D’Arrigo, “L’Italia cambiata dai ragazzini. Nuovi amministratori, nuovi Comuni” (Marsilio Editore, Collana “Tempi”). D’Arrigo, nato a Nizza di Sicilia (Me), è fondatore e coordinatore Anci Giovani, la Consulta dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani che riunisce e rappresenta la realtà degli amministratori under 35, attivo in Anci Nazionale e vicepresidente regionale dei circoli “Big Bang Sicilia”, la nuova realtà politica complementare al PD.

giacomo d’arrigo con il presidente Napolitano

Il testo, con l’introduzione del ministro Graziano Delrio, propone un racconto delle politiche d’innovazione attuate nei diversi Comuni d’Italia da “giovani amministratori”, sindaci, assessori, consiglieri che, investendo nel cambiamento e puntando a valorizzare dal basso le principali tematiche affrontate dalle amministrazioni locali – economia e sviluppo; integrazione e rapporto globale/locale; ambiente ed energia; cultura; innovazione; partecipazione e civismo -, hanno mostrato ottimi livelli gestionali, portando un fattore di rinnovamento nelle loro realtà locali. Dall’analisi di alcune testimonianze di tali realtà, con l’ausilio di dati e numeri, D’Arrigo giunge a una riflessione di fondo, che “la bravura di queste nuove leve non proviene (solo) dalla loro giovane età, ma dalla capacità di realizzare idee e percorsi nuovi”. Insieme all’autore, dialogheranno l’onorevole Davide Faraone, deputato nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Cannistrà, giovane sindaco di Monforte San Giorgio e Antonio Napoli, coordinatore dell’Associazione politico-culturale “Big Bang Milazzo”. La presentazione del volume di Giacomo D’Arrigo è, inoltre, l’occasione per ufficializzare al pubblico la costituzione dell’Associazione “Big Bang” nella città mamertina, nata con l’obiettivo di attivare percorsi condivisi e collegiali, con donne e giovani, per una loro crescita politica, etica e meritocratica, e impegnandosi attivamente nella vita civile, sociale e culturale, riconoscendosi nella linea politica del sindaco di Firenze, Matteo Renzi. Nelle primarie 2012 del centro-sinistra, Matteo Renzi ha ottenuto il 40% dei voti a Milazzo, seconda città della provincia, un ottimo risultato e, soprattutto, un chiaro segnale nella comunità del desiderio di “rottamazione” del sistema. Un’ occasione importante di dialogo, non solo politico, ma di natura etica e sociale, confrontandosi e favorendo la partecipazione delle persone che hanno a cuore il futuro della propria città. Modera Lucia Bartolone. Associazione “Big Bang Milazzo”

Condividi questo articolo
625 visite