Poco più di 10 giorni. E’ il tempo rimasto al Milazzo per trovare un compratore che iscriva la squadra in Serie D. La proprietà Lo Monaco, infatti, dopo la retrocessione ha deciso di non continuare la sua avventura nella città del Capo. Un nome sembra esserci, ma ancora è tutto top-secret. A confermare le indiscrezioni di questi ultimi giorni ci pensa l’assessore Pippo Midili. “Con una lettera quasi del tutto informale la società (legata alla famiglia Lo Monaco NdR) ha restituito il titolo al Comune, mettendolo a disposizione nello stato patrimoniale in cui si trova, senza avere nulla a che pretendere. Non sappiamo quale sia la situazione patrimoniale, poiché non hanno dato comunicazione in merito. Ci incaricano, come se fossimo dei procacciatori di affari di trovare qualcuno che sia interessato. Indipendentemente dal comunicato, se ci fossero acquirenti, li prego di rivolgersi alla S.S. Milazzo. Onestamente non so chi sia il soggetto incaricato alla vendita, perché nella lettera non è specificato e non vi sono nemmeno numeri di telefono. E’ un fax arrivato da una società qui vicina, non dalla S.S. Milazzo”.

pippo midili

L’assessore allo sport, interrogato sul futuro, continua: “Credo che l’iscrizione alla Serie D scada entro il 9 luglio. Di sicuro gli attuali proprietari hanno affermato che non iscriveranno la squadra al campionato. Siamo stati contattati sabato da un consulente di un gruppo imprenditoriale interessato all’acquisto della società. Ci chiedeva quale fosse la situazione patrimoniale ma, ovviamente, non abbiamo potuto rispondere. Non so se attualmente le due parti si siano incontrate o stiano cercando un accordo. Noi, ripeto, non sappiamo i termini patrimoniali”.
Nel frattempo il Sacro Cuore inizia a muoversi per il futuro. La società del presidente Costantino sembra ormai decisa verso l’iscrizione al campionato di Promozione. Niente ripescaggio in Eccellenza, dunque, per lasciare spazio a una programmazione dal basso. Aspettando il cambio di denominazione in Città di Milazzo (la documentazione è stata inviata in Lega, si aspetta solo l’ok), i biancorossi hanno contattato un paio di tecnici per la prossima stagione. Antonio Alacqua, ex Due Torri, e l’omonimo Lorenzo, l’ultima stagione nella Nuova Igea, sono da tempo seguiti dal team mamertino. Ad allontanarli, però, la categoria. Sarà difficile, infatti, convincerli a “scendere” in un campionato qualitativamente più basso, dopo i rispettivi campionati di Eccellenza. Ed ecco quindi spuntare il nome di Benedetto Granata, ex giocatore dai trascorsi in Serie D, che ha condotto la Pro Mende a un passo dalla Promozione, dopo un esaltante campionato di Prima Categoria.
Intanto prende forma la “squadra dei tifosi”. A inizio settimana è arrivato il passaggio di proprietà dell’A.S.D. Folgore Milazzo. La denominazione rimarrà tale durante la stagione ma, assicurano i vertici, che entro la fine dell’anno il nome del team verrà cambiato in F.C.D. Milazzo.
Confermate le indiscrezioni che davano come presidente Giacomo Patané, imprenditore nel settore dei traslochi e storico ultras. La squadra prenderà parte al prossimo campionato di Seconda Categoria ma punta a fare le cose in grande, a partire da una corposa struttura dirigenziale. Questi i nuovi nomi, appartenenti agli ambienti del tifo milazzese: il vice-presidente è Sebastiano Mazza, i dirigenti Giuseppe Leto, Carmelo Maio e Paolo Trimboli. Per la parte tecnica formalizzato l’accordo con il Team Manager Antonio Lo Duca, il Direttore Sportivo Salvatore Arena, l’allenatore Davide Adella (confermato), il preparatore dei portieri Vincenzo Alosi e il preparatore atletico Giuseppe Formica.
Sebastian Donzella

 

Condividi questo articolo
1.496 visite