Sterpaglie, foglie appassite, sporcizia. Due mesi dopo il completamento delle rotonde all’ingresso dei caselli autostradali di Milazzo il quadro che si presenta agli automobilisti è disarmante. Un biglietto da visita tutt’altro che positivo. L’Anas dopo avere speso un milione di euro per realizzare le opere viarie sembra averle dimenticate. Eppure buona parte delle somme sono servite per l’acquisto di piante ad alto fusto (palme e ulivi).

rotonde abbaondante ai caselli

Verde completamente dimenticato. Le sterpaglie hanno raggiunto il mezzo metro di altezza in alcuni punti, sia nella rotonda a ridosso dei caselli, sia quella ad Archi, nei pressi di un centro commerciale. Secche le foglie delle palme. Secondo gli esperti si chiama trauma da trapianto, le piante, a quanto pare, avrebbero subito uno stress nella fase dell’impianto. A mettersi di mezzo anche il forte scirocco di questi giorni. Se l’Anas, responsabile delle aree non interverrà per la manutenzione, l’investimento fatto sarà stato inutile.

 

Condividi questo articolo