Il presidente del consiglio comunale uscente, Saro Pergolizzi, abbandona ufficialmente il gruppo politico che fa riferimento all’ex senatore Mimmo Nania e si mette “in proprio”. Ironia della sorte, Pergolizzi ha confermato l’indiscrezione stamattina nel corso della presentazione di “La nuova alleanza”, il movimento politico di centro destra che hanno tenuto a battesimo Nania, il deputato regionale Santi Formica e l’ex onorevole Peppino Buzzanca.

Saro Pergolizzi, sullo sfondo il simbolo di La nuova Alleanza

L’incontro si è tenuto nel salone degli specchi alla Provincia regionale di Messina. Nelle prime file l’assessore provinciale Maria Rosaria Cusumano e il consigliere uscente Francesco Alesci. “Sono qui solo per curiosare e salutare gli amici – ammette Pergolizzi – ormai ho preso le distanze dal gruppo Nania. Si è concluso un ciclo e bisogna prenderne atto. Ho intenzione di dedicarmi esclusivamente alla politica locale e per fare questo non ci vogliono obbligatoriamente i partiti nazionali. Il prossimo mese lancerò un movimento politico cittadino che potrà dire la sua anche alle prossime amministrative”. Pergolizzi, a cui viene addebitata la discutibile strategia di non approvare la delibera con cui si ufficializzava il dissesto, e che ha portato alla sospensione del consiglio comunale (e all’imminente scioglimento), conferma che dopo la bocciatura del Tar verrà presentato ricorso al Consiglio di giustizia amministrativa per l’annullamento della nomina del commissario prefettizio e poter rientrare nei pieni poteri amministrativi. “Non mi sono pentito delle scelte fatte – conclude Pergolizzi – anche perché a scegliere il percorso alternativo al dissesto, votando la delibera cosiddetta “Salvacomuni”, è stata la maggioranza dei consiglieri in aula, non è stata solo una mia scelta”.

Condividi questo articolo