Matrimoni facili al comune di Milazzo e Barcellona. Come riporta stamani il quotidiano Gazzetta del Sud una organizzazione siculo – magrebina garantiva permessi di soggiorno organizzando matrimoni di favore. Venticinque i protagonisti rinviati a giudizio nell’ambito della maxi inchiesta dei carabinieri “Don Rodrigo”. Dovranno comparire davanti al tribunale di Barcellona il 7 giugno. L’ operazione “Don Rodri scattata all’ alba del 24 marzo del 2011, coinvolse inizialmente solo 15 persone. La conclusione delle indagini ha invece fatto aumentare il numero degli indagati a 25, tutti a giudizio.

In Tribunale dovranno comparire: Moez Larafa, un immigrato tunisino di 35 anni, residente a Fiumarella di Milazzo considerato uno dei nove capi promotori dell’ organizzazione. Gli altri 24 indagati sono: Angelo Arcoraci, 28 anni, originario di Barcellona e residente a Milazzo; Angela Acquaro, 57 anni, originaria di Lipari e abitante a Milazzo; Michele Acquaro, 50 anni di Lipari con residenza a Milazzo; Lamine Mohamed Jemaa, 52 anni, tunisino con abitazione a Milazzo; Abdelkader Madouri, tunisino di 52 anni, di Milazzo; Raffaela Mirabello, 32 anni, originaria di Messina e residente a San Filippo del Mela; Giu Giammoro di Pace del Mela; Sebastiano Pirri, 50 anni, originario di Montalbano Elicona e residente prima a San Filippo del Mela e di recente a Barcellona; Davide Scoglio, 28 anni, di Lipari e abitante a Santa Lucia del Mela; Pasqualino Scoglio, 52 anni di Lipari, con domicilio a Milazzo; Maria Tolomella, 26 anni, originaria di Napoli con residenza a Santa Lucia del Mela; Moktar El Zgaida, marocchino di 42 anni, di Milazzo; Cherkaoui Zgaida di 52 anni, residente a S. Filippo del Mela; Monica Palmiero di 40 anni, originaria di Napoli e residente a Milazzo; Maria Renda Popolo, 22 anni, originaria di Messina, ufficialmente residente a Giammoro di Pace del Mela e di fatto dimorante a Torregrotta; Giuseppa Russo, 42 anni di Fiumarella di Milazzo; il tunisino Abderraouf Jemaa, 43 anni, abitante a San Marco di Milazzo; il marocchino Jaouad El Abboubi, 29 anni residente a Milazzo. Agli originari indagati che adesso dovranno affrontare il processo si sono aggiunti: Paola Tolomella e Giovanna Smiroldo, entrambe di Milazzo, Antonino Iatino di Santa Lucia del Mela che aveva contratto un falso matrimonio in Municipio il 26 marzo del 2009; Nunzia Taranto che si era sposata con un marocchino il 25 settembre 2008 a Valdina; Maria Popolo Renda sposatasi il 6 agosto 2009 con un magrebino; Annamaria Bruno che convolò a false nozze nell’ agosto del 2009 e Antonina Milazzo che si sposò il 3 giugno del 2009 a Milazzo con un tunisino.

 

Condividi questo articolo
1.481 visite