Il commissario ad acta Carlo Turriciano, nominato dall’assessorato alle Autonomie Locali per l’approvazione del Conto Consuntivo ha risposto alla nota del presidente del consiglio comunale Rosario Pergolizzi relativa ai ritardi nella redazione del Conto Consuntivo. Ecco il testo della lettera:

Come Ella ben sa, ci sono dei ritardi nella redazione del conto consuntivo in quanto si è dovuto affrontare, per prima cosa, il riaccertamento dei residui, che non veniva effettuato da numerosi anni e che si è rivelato particolarmente complesso ed ha richiesto tempi estremamente lunghi ed oggi, comunque, può dirsi definitivamente completato. A ciò occorre aggiungere che sono state riscontrate delle notevoli discrasie che non consentono di effettuare la parificazione con il conto del tesoriere sul quale gli uffici stanno ancora intensamente lavorando su ogni singola voce per riportare l’equilibrio e procedere alla definitiva predisposizione dello schema di rendiconto. Da ultimo occorre aggiungere che da diversi mesi il Dipartimento economico finanziario è privo del Dirigente titolare, assente per malattia e che l’unico funzionario al quale attualmente è stato affidato il servizio, pur avendo il titolo di studio adeguato, non ha l’esperienza maturata per poter redigere tale documento finanziario. Si sta comunque provvedendo a richiedere apposita autorizzazione al Ministero dell’Interno per l’assunzione a scavalco di un ragioniere a tempo determinato che possa predisporre il rendiconto e procedere agli ulteriori compiti conseguenti alla dichiarazione di dissesto”.

Condividi questo articolo