“Sciopero ingiusto”. “Da ricchi tutti bravi a parlare”. Ieri pomeriggio, nella sala stampa del “Grotta Polifemo” è andata in scena la polemica tra gli allenatori. Da un lato il tecnico del Savona, Ninni Corda, dall’altro il vice-allenatore del Milazzo, Carmelo La Spada. Oggetto del contendere la mancanza di allenamenti dei siciliani. Per il vulcanico mister ligure “La situazione a Milazzo non è stata gestita bene. Io ho esperienza diretta, l’anno scorso abbiam giocato 7 mesi senza stipendi e non ci siam mai permessi di scioperare. A malincuore devo dire che Ë una storia che non mi è piaciuta per niente: un conto se scioperi a dicembre o gennaio, ma qui è accaduto troppo presto. Così non si va da nessuna parte. A volte anche l’Associazione calciatori dà dei consigli sbagliati. Bisognava aspettare”. Appena sapute le parole del collega savonese, La Spada ha risposto per le rime: “Lui conosce tutta la situazione? Lui parla da ricco, al momento è di sopra e pensa di avere tutto il mondo in mano. Gli auguro che gli vada sempre tutto bene, che incontri sempre delle società che lo mettano in condizione di aver sempre giocatori importanti. Io non parlo del Savona senza essere in casa del Savona. Dal momento che è primo in classifica crede di potersi permettere di dire tutto”.
SEBASTIAN DONZELLA

 

Condividi questo articolo