Il tribunale di Barcellona nel pomeriggio ha dichiarato il fallimento della Aicon Yachts spa, società della zona industriale di Milazzo, che produceva imbarcazioni di lusso. L’Aicon, del patron Lino Siclari, era stata ammessa ad amministrazione straordinaria. Il commissario Mauro Romano, dopo tre mesi di lavoro, ha gettato la spugna, comunicando al tribunale della città del Longano che non vi erano i presupposti per continuare l’attività di impresa. La società del gruppo quotato in borsa, è gravata di 90 milioni di euro di debiti. I 420 lavoratori da due anni sono in Casa Integrazione. L’avvocato Domenico Cataldo è stato nominato curatore fallimentare.

 

Condividi questo articolo