I giocatori del Milazzo oggi non si sono allenati. Una decisione presa dall’intera rosa per protesta nei confronti della dirigenza che ancora non ha provveduto a saldare gli arretrati. A tal proposito l’assessore allo Sport, Pippo Midili, ha dichiarato di avere ricevuto una telefonata da Acqui Terme in cui si chiedevano notizie di pagamenti che la società non avrebbe ancora onorato. Le  spese riguarderebbero la trasferta a Casale, nella prima giornata di campionato.

A sua volta la società del presidente Giuseppe Peditto ha diffuso un nuovo comunicato stampa: «La Ss Milazzo Srl – si legge – comunica che è proprio intendimento procedere al deferimento dei calciatori, i quali questo pomeriggio hanno deciso di non allenarsi accampando delle motivazioni che non sono previste nei contratti sottoscritti. Il compito dei calciatori è quello di allenarsi e giocare la domenica con il massimo dell’impegno. La società sta anche provvedendo a tutelarsi in tutte le sedi nei confronti di quanti stanno mettendo in atto azioni di disturbo tendenti ad indurre l’attuale dirigenza a passare la mano. La società ribadisce, ancora una volta, che è suo intendimento proseguire nella gestione della società, nell’interesse della piazza milazzese. La società ribadisce che i calciatori sono in silenzio stampa.

Sebastian Donzella

 

Condividi questo articolo
246 visite