COLPI DI SOLE. Minacce, violenza ed oltraggio nei confronti dei rappresentanti delle forze dell’ordine. Sono queste le accuse nei confronti di una coppia che ieri pomeriggio ha dato spettacolo sul lungomare di Ponente a causa di una banale lite  che si è conclusa con l’arresto. Intorno alle 19 gli agenti del commissariato di polizia di Milazzo sono intervenuti in prossimità del lido “La Fenice” dove un  uomo, Ettore Antonio Saia, 30 anni disoccupato, avrebbe bastonando una donna sulla spiaggia. Giunta sul posto una squadra della volante, i due alla vista dei poliziotti si allontavano verso il vecchio palazzetto di via Tukory, ma venivano raggiunti.

La donna, la columbiana Luz Janeth Castillo Guerra, 38 anni, era completamente nuda. Alla richiesta dei documenti di riconoscimento, la coppia ha cominciato ad insultare i poliziotti minacciandoli con ingiurie frasi volgari. Nel frattempo la stessa sorte subivano i carabinieri giunti al “Palatukory”, intervenuti sul posto perchè chiamati da altra telefonata. I due reagivono ponendo resistenza spintonando ed oltraggiando i rappresentanti delle forze dell’ordine. Venivano, quindi arrestati e, su disposizione del magistrato di turno, accompagnati al ldomicilio di Villafranca Tirrena, agli arresti domiciliari. Stamattina, con il rito direttismo, il giudice ha convalidato l’arresto, li ha rimessi in libertà con l’obbligo giornaliero della firma, rinviando il processo al prossimo 25 settembre.

Condividi questo articolo
693 visite