Mercoledì 13 giugno, alle 17, i ragazzi dell’Unità Operativa Semplice di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza del Distretto di Milazzo e Lipari diretto da Filippo Russo parteciperanno ad una gara di pesca sportiva in Marina Garibaldi. La manifestazione, giunta alla XIX edizione, darà la possibilità ai piccoli partecipanti, divisi in gruppi dai cinque ai dieci anni e dai dieci ai quindici, armati di canna da riva «di potersi sentire, protagonisti completamente inseriti in un contesto sociale dove non esiste più nessun limite alla loro integrazione nella società civile». A promuovere l’evento sarà la Raffineria di Milazzo (Ram), «sempre sensibile e presente in questa strategia di interventi – si legge in un comunicato – da oltre un decennio è lo sponsor ufficiale di questa gara di pesca. La sua presenza va ben oltre il contributo all’organizzazione con la fornitura del materiale necessario, avendo inserito nei suoi obiettivi il sostegno in ogni progetto sociale». La gara avrà luogo nella Marina Garibaldi, campo di manifestazioni della pesca sportiva italiana, ed ogni piccolo concorrente, sarà affiancato da un tutor esperto che lo seguirà durante ogni fase di pesca, dall’innesco al lancio ed al recupero delle prede, che sicuramente saranno numerose e regaleranno momenti unici di benessere psicofisico. Dopo i novanta minuti di gara, non ci saranno né vincitori né vinti, ogni partecipante sarà vincitore della sua lotta per l’integrazione e la voglia di fare. Premi per tutti quindi presso i locali dell’associazione dopolavoristica della Raffineria di Milazzo S.C.p.A “Mediterranea Club”.

Condividi questo articolo