ANTEPRIMA. Bllitz dei carabinieri del Noe al depuratore di Milazzo. Stamattina i militari, coadiuvati dai colleghi della compagnia di Milazzo guidati dal capitano Antonio Ruotolo,  hanno eseguito controlli a sorpresa nell’impianto comunale per verificare il perfetto funzionamento della struttura in vista della stagione estiva. Nelle settimane scorse consiglieri comunali avevano sollevato dubbi sulla bontà del trattamento delle acque, visto che le vasche dei fanghi (dove vengono trattenuti gli inquinanti) risultavano stracolme.

L’ingresso del depuratore

I carabinieri hanno richiesto copia di documenti, prelevato campioni e, con l’ausilio del nucleo sommozzatori, verificato il funzionamento della condotta sottomarina che scarica le acque depurate nel mare di Ponente. Dalla documentazione si potrà verificare se la gestione del depuratore nei mesi scorsi è stato a norma. Da domani, invece, si insedierà un nuovo gestore, l’Alac di Brolo.

Condividi questo articolo