Per i pompieri si è tratta di una “prova tecnica”, per la Raffineria di un principio di incendio all’interno della centrale termoelettrica dovuto alla perdita di olio di lubrificazione. Di certo , ieri sera a Milazzo i cittadini non hanno potuto che vivere momenti di apprensione per l’alta nube di fumo nero che si è levata nel cielo dagli impianti. Intorno alle 19,35 si è sviluppato un principio di incendio causata dalla perdita di olio di lubrificazione del turboalternatore a vapore Tgv 4.

(foto Fulco)

Le fiamme, come riportato in una relazione inviata agli enti competenti (a cominciare dall’Arpa) sono state domate nel giro di pochi minuti dalla squadra di emergenza interna, senza causare danni a persone o cose. Non è stato necessario nemmeno l’intervento della vicina stazione dei vigili del fuoco. Ieri sera, visto la mancata comunicazione da parte della raffineria in cui spiegava l’accaduto, si sono sparse le ipotesi più disparate. A far visita agli impianti anche una volante del commissariato di polizia che chiedeva se, come diffuso in una nota degli ambientalisti dell’Adasc, si erano registrate fughe di gas.

 

Condividi questo articolo