Sabato 26 maggio alle ore 17,30 terzo appuntamento con l’Arte contemporanea, manifestazione ideata da Saverio Pugliatti, consulente del presidente della Provincia per gli eventi culturali. Nelle sale di palazzo D’Amico saranno esposte le opere dell’artista Concetta De Pasquale intitolate “Viaggi segni e disegni”. Saranno presenti all’inaugurazione il sindaco Carmelo Pino, l’assessore alla Cultura Stefania Scolaro, il presidente della Provincia Regionale di Messina, Nanni Ricevuto; l’assessore provinciale alla Cultura, Mario D’Agostino.

Concetta De Pasquale

La mostra, che resterà aperta sino al 18 giugno, sarà presentata dal critico d’arte Luigi Ferlazzo Natoli. L’evento, inserito tra le manifestazioni della XIV Settimana nazionale della Cultura dell’assessorato Politiche culturali della Provincia regionale e del Ministero per i Beni e le Attività culturali, si articola in più sezioni e proporrà una visione del “viaggio” come metafora della vita, un racconto attraverso il segno, l’installazione ed il video, momenti diversi, anche dal punto di vista temporale, del lavoro di Concetta De Pasquale. Viaggi fisici e mentali che affondano le radici nei nostri miti mediterranei e che da essi traggono linfa e nutrimento per trasmetterci un vivere più creativo e poetico. La mostra sarà corredata da un catalogo con testi critici di Teresa Pugliatti e Marco Moretti. “Le mie opere sono come le nuvole, ognuno può riconoscervi le forme che più gli appartengono”. Questa sintetica e fulminante affermazione di Concetta De Pasquale consente già di penetrare nel nucleo della poetica che attraversa le opere dell’ artista messinese. Nelle sue “carte”, il più delle volte grandi, molto grandi, è subito evidente come manchi del tutto la progettualità razionale e dominino invece le esperienze più profonde della psiche come il sogno, il mito, la tensione metafisica.

Condividi questo articolo
657 visite