Il consigliere comunale Carmelo Formica è intervenuto con una nota sulla recente approvazione da parte del consiglio provinciale di una mozione per istituire un Registro dei Tumori nell’area industriale del Mela. “Un fatto positivo e un passo avanti –afferma il medico-consigliere – ma da solo non è totalmente predittivo circa le malattie-inquinamento correlate, anche perché esistono già studi epidemiologici regionali tratti dall’osservatorio epidemiologico risalenti al 2005. Bisognerebbe quindi fare studi mirati basati già su evidenze scientifiche di carattere internazionale e effettuare screening soprattutto sui bambini della valle del Mela in quanto proprio per la loro labilità tissutale, per la mancanza di fattori propri dell’età possano inficiare la veridicità dei risultati”. E’ recentissimo il lavoro di Ernesto Burgio presentato all’Acp , nel quale denuncia l’inquinamento di benzene e di altre sostanze come diossine , polveri ultrasottili, metalli pesanti potessero , seppure con meccanismi simili generare tumori. Formica ricorda il progetto-studio da lui predisposto lo scorso anno col quale ha chiesto anche un tavolo tecnico della direzione sanitaria dell’Asp.

Condividi questo articolo
485 visite