Contro il Neapolis sarà la prima volta di Manuele Verdenelli per il Milazzo. Il giovane arbitro di Foligno, però, non è un perfetto sconosciuto. Tre anni fa il fischietto all’epoca 27enne fu protagonista di un brutto episodio durante un match di Serie D. Dopo la gara Lupa Frascati-Morolo, l’arbitro venne infatti picchiato da diversi giocatori e la sua macchina venne danneggiata. La colpa? Un arbitraggio di parte e un rigore inesistente che fece perdere il match ai padroni di casa. Seguirono lunghe squalifiche e proposte di radiazione nei confronti dei giocatori coinvolti.

 

Ma la denuncia scattò anche per Verdenelli, reo di aver detto a due carioca della Lupa “Torna nella tua tana, brasiliano di m…”. Tornando al campo Verdenelli porta con sé il virus della “pareggite”: sette incontri su undici da lui diretti quest’anno sono finiti pari, compreso il 3-3 tra Neapolis e Campobasso. Un risultato che, tutto sommato, farebbe piacere ai tifosi rossoblù in ottica salvezza.

SEBASTIAN DONZELLA

Condividi questo articolo