Con l’Arzanese vietato abbassare la guardia. Anche se gli ospiti arrivano da cinque partite non proprio esaltanti: una sola vittoria e ben quattro sconfitte, tra le quali quella con il fanalino di coda Celano. Un’ultima parte di stagione che ha rovinato la classifica e le ambizioni del team napoletano, per tutta la prima parte di stagione stabilmente in zona play-off. Adesso, invece, rientrare nelle posizioni che contano sembra impossibile e la salvezza è già stata abbondantemente acquisita. Sulla carta la diversità di motivazioni dovrebbe farla da padrona, con il Milazzo che cerca a tutti i costi tre punti per uscire dal fondo.

Eppure serve tanta attenzione. Fisicamente, infatti, la situazione sorride agli ospiti, che hanno riposato nell’ultimo turno. I mamertini, invece, sono reduci da due trasferte massacranti e da quattro partite in due settimane. Per fortuna del tecnico Catalano ritornano dalla squalifica il bomber Roberto Chiaria e il centrocampista Saro Bucolo. In campo anche lo stakanovista Peppe Quintoni e Marco Cuomo, che a L’Aquila sono stati tenuti a riposo.

SEBASTIAN DONZELLA

Condividi questo articolo
220 visite