E’ stato presentato questa mattina in sala giunta il Mercato di campagna Amica, iniziativa della Coldiretti Messina condivisa dall’Amministrazione comunale, che prevede l’allestimento ogni settimana di un mercato dove i produttori agricoli possono vendere direttamente al consumatore le loro produzioni attuando quella che si è soliti definire come “filiera corta”. Alla conferenza sono intervenuti il sindaco Carmelo Pino, l’assessore allo sviluppo economico, Gianfranco Nastasi, il presidente di Coldiretti Messina, Giuseppe Piccolo e il consigliere comunale Santi Saraò.

Presentazione del Mercato

 

”Questa iniziativa di vendita diretta – ha affermato il sindaco Carmelo Pino – nasce da una positiva collaborazione tra Campagna Amica di Coldiretti e il Comune, entrambi attenti alle esigenze del mondo dell’impresa e del consumo. In una zona che un tempo fu sede storica del mercato,quale piazza San Papino, il Mercato di Campagna Amica vorrà essere la vetrina di tutta l’agricoltura. È un’occasione per dire ai consumatori: comprate locale, pretendete che gli alimenti che portate in tavola siano autenticamente made in Sicily, dalla loro origine. Con il Mercato mostriamo alle famiglie quale sia il volto, quale sia il valore aggiunto, della nostra agricoltura. E possiamo anche dimostrare che, all’origine, i prodotti agricoli hanno prezzi convenienti, ragionevoli. Auspico che l’iniziativa sia da stimolo per consolidare la nostra azione volta a garantire alle fasce più disagiate, e non solo, di beneficiare dell’effettiva convenienza dei prezzi e della bontà dei prodotti del territorio posti in vendita Del resto negli stand i consumatori potranno trovare prodotti raccolti in giornata nelle campagne”. L’aspetto operativo è stato illustrato invece dal presidente Piccolo. “Il mercato si terrà ogni venerdi, a partire già da giorno 17 e in questa fase sperimentale ospiterà 15 operatori dei vari settori della filiera alimentare, iscritti a Coldiretti. L’orario di vendita sarà dalle 10 alle 15. I prodotti che potranno essere posti in vendita saranno frutta e verdura di stagione, olio, latticini, confetture miste, miele, salumi, erbe aromatiche, coltivati e trasformati nell’ambito territoriale siciliano. Per l’utente il vantaggio sarà duplice: acquistare prodotti genuini e controllati e risparmiare circa il 30 per cento sul prezzo. La partecipazione al Mercato di Campagna sarà consentita soltanto agli imprenditori agricoli che dimostrano di avere l’ubicazione dell’azienda agricola, nonché la sede di produzione e trasformazione dei prodotti nella nostra regione. Mi auguro che i riscontri siano positivi come del resto confermato dal successo di mercato in tutta Italia di questa iniziativa, visto che nell’ultimo biennio i mercati di Campagna Amica si sono moltiplicati passando dai 109 del 2008 ai circa 750  del 2011”.

Condividi questo articolo
386 visite