SCOOP. Gli agenti del commissariato di Milazzo, coordinati dal dirigente Antonio Rugolo, avrebbero individuato l’autore del raid notturno di ieri notte quando sono state danneggiate le vetrine di tredici negozi del centro cittadino. Si tratta di un quarantreenne originario di Barcellona ma che vive a Milazzo con problemi psicologici. L’uomo è stato riconosciuto da una pattuglia della polizia mentre girava per strada. Secondo indiscrezioni indossava gli stessi vestiti della notte. A corrispondere anche le caratteristiche fisiche.

 

Le forze dell’ordine dopo le denunce dei commercianti hanno acquisito le registrazioni delle telecamere di sicurezza. Le immagini non erano chiare ma tutti gli elementi in possesso dagli inquirenti corrispondono con l’identikit. L’uomo sarebbe stato denunciato a piede libero alla Procura di Barcellona. In un primo momento si pensava che si potesse trattare di un avvertimento della criminalità organizzata a scopo estorsivo, visto che tra i negozi colpiti c’era pure quello di Francesco Arcadi (Luca calzature), presidente dell’associazione antiracket di Milazzo. Ma col passare delle ore, visto anche il modus operandi, ha preso consistenza l’ipotesi di un atto vandalico da parte di qualche sbandato. Si attendono nuovi dettagli nelle prossime ore.

Condividi questo articolo
553 visite