Ma come mai il sindaco Carmelo Pino si è accorto dopo due mesi che il comune non poteva sostenere il costo di un dirigente esterno? Perchè dopo 60 giorni l’ingegnere Santi Romagnolo non è stato riconfermato? E’ solo una questione legata ai nuovi tagli governativi? A chiederselo è il consigliere Damiano Maisano che lancia una serie di ipotesi in una nota stampa. E svela che l’assunzione di Romagnolo, a cui era stato affidato il settore Ambiente e Territorio e il prg, da sempre fedelissimo del sindaco, a quanto pare aveva qualche “vizio di forma”. La nota è molto lunga, In sostanza Maisano sostiene che l’amministrazione con la dichiarazione di “ente è strutturalmente deficitario”, aveva approvato una delibera di giunta sul fabbisogno del personale  per il triennio 2011-2012-2013  nella quale  non erano previste assunzioni. ”

Santi Romagnolo

“Contrariamente a ciò – scrive il consigliere – il Sindaco con propria determina procede all’assunzione dell’ing. Romagnolo fino alla scadenza del mandato sindacale…non tenendo in considerazione la delibera approvata  dal Consiglio Comunale che diligentemente lo obbligava  a non procedere ad assunzioni varie…appare strano che l’ingegnere Romagnolo era in servizio senza avere l’impegno di spesa sottoscritto  dal dirigente alla ragioneria  e che solo da 10 giorni il dirigente a scavalco proveniente da Barcellona ha sottoscritto. E’ inverosimile che i precedenti Dirigenti alla Ragioneria  Rag. Caravello e Dott. Bucolo , non hanno dato la copertura finanziaria,come è incomprensibile  il fatto che nessun dirigente al personale e segretario generale compreso il Dott. Matasso  ad oggi  non abbiano sottoscritto il contratto di lavoro. Mi chiedo ,come sia stato possibile che il Dott. Matasso che ha vigilato alle procedure della pubblica amministrazione dell’ente,  abbia acconsentito che un dirigente esterno  venisse  inserito nell’organico dell’ente, senza che questi avesse la necessaria copertura finanziaria e sottoscritto il contratto di lavoro con tutti gli obblighi scaturenti dal contratto. Mi domando, se l’ufficio al personale abbia proceduto alla regolare denunzia dell’assunzione dell’ing. Romagnolo all’Inps, all’Inail e all’inpdap.  Mi chiedo , che cosa non andava nella procedura  di assunzione? Forse c’è qualche vizio di legittimità  a partire dal bando redatto in violazione del tuel  e del testo unico sull’assunzioni dei dipendenti nella pubblica amministrazione alla selezione dei curricula, alla valutazione degli stessi e all’affidamento del servizio senza contratto?  Mi chiedo, è possibile che si ricopra un’alta carica nella burocrazia dell’ente senza che vi sia il contratto di assunzione? Sono dubbi legittimi che sorgono  a chi ha il dovere del controllo su tutti gli atti dell’ente,come riconosciuto dalla legge” conclude Maisano.

 

Condividi questo articolo
541 visite