Viveva a Milazzo, sul lungomare Garibaldi, dal 1997 vive a Cambridge, in Inghilterra, dove ha scritto un libro che ha scalato le classifiche di Amazon, il portale mondiale specializzato nella vendita di libri. Il romanzo di Antonio Romagnolo, 37 anni, si intitola “Sono io la tua aria”. E’ un romanzo che prende vita grazie all’esigenza di comprendere l’universo femminile.

Antonio Romagnolo

“Gli ostacoli piĂą grandi che ho trovato nel calarmi nei panni di una straniera disinibita sono stati: quello di non vivere in un corpo da donna, e di scoprire d’avere avuto da sempre un occhio esclusivamente maschio  (straniero lo sono da 14 anni) – spiega Romagnolo – Così ho dovuto studiare ancora, facendo delle ricerche, ascoltando attentamente ogni parola, ed osservando ogni dettaglio di questo nuovo mondo. Durante questo periodo di inteso lavoro investigativo e creativo ho compreso che le donne hanno la qualitĂ  di mostrare le proprie imperfezioni, di mettere a nudo la propria vulnerabilitĂ , e d’essere autentiche quando comprendono d’avere l’opportunitĂ  di dare amore. Inoltre ho avuto l’onore di scorgere la finezza intellettiva femminile, che ho cercato di riprodurre nel romanzo. Quest’intensa esperienza in fine mi suggerisce che un mondo con meno cravatte sarebbe un mondo molto migliore”. Il libro in versione cartacea si può acquistare su amazon.com ed in versione digitale su amazon.it.

 

Romagnolo in Inghilterra ha giocato a rugby per un decennio, e si è laureato in scienze motorie prima di rispolverare la passione verso la scrittura. “Cambiare rotta mi ha dato l’opportunitĂ  di studiare Scrittura Creativa e Counselling all’Institute of Continuing Education della University of Cambridge” racconta il milazzese. Antonio Romagnolo lavora part-time, rispettivamente come Personal Trainer prevalentemente nel campo del Rugby, e come Supervisor nel campo del Catering, ed inoltre scrive; traduce tesi di laurea e/o articoli scientifici per studenti Italiani. “Attualmente sono impegnato nella scrittura della sceneggiatura di uno cortometraggio ambientato in Sicilia assieme ad un regista ed un fotografo greci – racconta – ho da poco pubblicato la traduzione del mio primo romanzo e sto scrivendo il mio secondo libro”.

Condividi questo articolo
931 visite