Circa 1000 cause civili iscritte ogni anno e 1900 pendenti, 350 procedimenti esecutivi l’anno e 650 pendenti, 460 nuovi processi penali l’anno e 600 pendenti, con udienze già fissate sino al 2013. Questi i numeri della sezione staccata di Milazzo del Tribunale di Barcellona che il Ministero degli Interni ha inserito tra le strutture da chiudere per ridurre i costi della giustizia. A contestare la scelta i Dem di Milazzo. che esprimono l’amarezza In una nota a firma di Giovanni Formica.

Villa vaccarino

 

«Si affaccia prepotentemente la possibilità, quasi la certezza, di un accorpamento che determinerà gravi disagi alla popolazione oltre che enormi costi in termini di riorganizzazione in un ambiente, quale quello del Tribunale di Barcellona, inidoneo, dal punto di vista strutturale, ad accogliere un simile ulteriore carico di lavoro – scrive Formica -. Il tutto nel silenzio più assordante dell’Amministrazione comunale milazzese, evidentemente disinteressata al rischio che la nostra città perda, ancora una volta, un servizio che, nel corso degli anni, è stato paradigma della sua importanza e del prestigioso ruolo che essa ha rivestito in provincia di Messina. I Dem annunciano che si faranno promotori, in città ed in Consiglio Comunale, di una forte iniziativa politica per tentare di sventare l’ennesimo scippo che Milazzo sta per subire e per far si che Villa Vaccarino rimanga viva e attiva».

Condividi questo articolo